Stufe a legna

Una stufa a legna aggiunge valore a una casa?

Sono molti i fattori che contribuiscono al valore di una casa. Le dimensioni, il numero di camere da letto e di bagni, le dimensioni del lotto, i posti auto, la vicinanza alle strade principali e ai centri commerciali sono tutti fattori che entrano in gioco nel determinare il valore di una casa. Tuttavia, un fattore che spesso viene trascurato in questa equazione è se una stufa a legna aggiunge o meno valore a una casa.

Le stufe a legna sono state per secoli un modo popolare per riscaldare le case. Ma hanno anche altri vantaggi, come la possibilità di dare all'arredamento della casa un'atmosfera antica e l'odore di una capanna di legno. In questo post discuteremo i pro e i contro del possesso di una stufa a legna rispetto al riscaldamento a gas o elettrico, in modo che possiate decidere se è la soluzione giusta per voi.

È vero che una stufa a legna aggiunge valore a una casa?

Se state pensando di aggiungere una stufa a legna alla vostra casa, una delle prime domande che potrebbero sorgere è se questa aggiungerà o meno valore. Come per qualsiasi altra aggiunta importante a una casa, se ben fatta e installata da professionisti può sicuramente aumentare il valore di rivendita rispetto ad altre case della zona prive di un sistema di riscaldamento efficiente.

  • È bene ricordare che anche altri fattori possono influenzare il valore, come la posizione e la disposizione della casa.
  • Se si tratta di case in una zona in cui i costi di riscaldamento sono elevati o in cui fa naturalmente freddo per gran parte della stagione invernale, è più probabile che una stufa a legna aggiunga valore rispetto al semplice mantenimento degli standard di rivendita. Sebbene molte stufe richiedano elettricità solo per l'assistenza al ventilatore (e quindi non prosciugano il conto in banca), ve ne sono alcune che richiedono livelli di potenza più elevati; queste tendono a non essere sufficientemente efficienti, a meno che non siano state specificamente progettate per case più grandi che già utilizzano una tecnologia di isolamento superiore.

Allora perché è importante valutare se una stufa può dare un valore aggiunto o meno?

Le ragioni principali sono due. Il primo è che le stufe a legna possono effettivamente ridurre il valore di rivendita della casa se vengono installate in modo errato. Se, ad esempio, si decide di installare una vecchia stufa usata perché più economica dell'acquisto di un nuovo impianto (o, peggio ancora, non ci si rivolge a professionisti), gli acquirenti potrebbero diffidare di ciò che è stato fatto male durante i lavori di ristrutturazione. In secondo luogo, molte persone che si trasferiscono in case con stufe già installate sentono di non avere un reale incentivo ad aggiornare il sistema di riscaldamento; anche se ci fossero dei vantaggi associati alla sostituzione di un'unità più vecchia situata all'interno della casa stessa, i proprietari di casa potrebbero comunque scegliere di non fare il cambio.

Questo significa che non si dovrebbe mai installare una stufa a legna?

Certo che no! L'installazione di una stufa a legna (e l'assunzione di professionisti per l'installazione) può effettivamente aumentare il valore della vostra casa, a condizione che sia fatta correttamente; assicuratevi solo di non dover pagare bollette di riscaldamento elevate dopo il trasloco se vivete in un luogo con bassa umidità e inverni miti. È inoltre importante ricordare che ci sono altri modi per aggiungere valore oltre alla semplice installazione di un sistema di riscaldamento efficiente durante le ristrutturazioni o le nuove costruzioni. Se contemporaneamente agli elettrodomestici venisse aggiunto qualcos'altro, come ad esempio importanti aggiornamenti idraulici o miglioramenti dell'isolamento, gli acquirenti si sentirebbero probabilmente più a loro agio nel pagare il prezzo più alto, perché saprebbero che tutto è stato gestito in modo professionale.

Che dire delle case con riscaldamento centralizzato situate nel nord-est, dove fa freddo per la maggior parte del tempo?

Se si vive in un luogo con inverni molto rigidi e si dispone di una casa ben isolata, l'installazione di una stufa a legna efficiente può essere vantaggiosa in quanto riduce il consumo di elettricità per gli altri elettrodomestici. Questo vale soprattutto se si utilizzano già fonti di energia rinnovabile come l'energia solare o le turbine eoliche; in caso contrario, i proprietari di casa potrebbero avere l'impressione di non riuscire a trarre il massimo profitto dall'impianto!

Le stufe a legna non dovrebbero sostituire le unità di riscaldamento tradizionali, a meno che non ci sia una scelta obbligata: di solito questo accade solo quando ci si trasferisce in case di nuova costruzione che rientrano in determinate norme edilizie. Se è stato fatto qualcosa per aumentare le capacità di isolamento (come finestre a doppio vetro o un tetto ben isolato), è più probabile che gli acquirenti si sentano a proprio agio nel pagare il prezzo pieno per l'immobile.

Quanto valore aggiunge una stufa a legna?

Una stufa a legna può aggiungere molto valore a una casa. Le stufe a legna non hanno un costo iniziale elevato, ma consentono di risparmiare denaro ed energia nel tempo. Uno studio del Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti ha rilevato che le abitazioni in cui sono state installate stufe a legna ad alta efficienza hanno risparmiato in media 200 euro al mese sui costi di riscaldamento rispetto ad abitazioni simili che ne erano sprovviste! Inoltre, si prevede che questi risparmi aumenteranno con l'aumento del prezzo del petrolio in futuro.

Le stufe a legna sono anche un investimento che può rivalutarsi. Uno studio della National Association of Homebuilders ha rilevato che le case esistenti dotate di caminetto a legna sono state vendute più rapidamente e con un prezzo più alto, con un aumento medio di 500-700 euro, rispetto a proprietà simili prive di queste caratteristiche. Questo perché gli acquirenti danno molta importanza all'estetica, il che rende facile capire perché una stufa a legna aggiungerebbe un valore significativo alla vostra casa!

Alla fine, la decisione di acquistare o meno una stufa a legna dipende dal tipo di sistema di riscaldamento più adatto a voi e al luogo in cui vivete. Se avete accesso a grandi quantità di legna da ardere gratuita vicino a casa vostra, allora investire in una stufa può valere la pena! Esistono persino aziende specializzate nella vendita e nella consegna di legna da ardere direttamente a casa vostra!

Quali sono gli altri vantaggi di una stufa a legna?

Sono molti i motivi per cui i proprietari di casa scelgono di investire in una stufa a legna. Non solo aggiunge valore alla casa, ma è anche un'ottima soluzione per l'ambiente! I sistemi di riscaldamento tradizionali, come forni e caldaie, emettono gas serra nocivi che contribuiscono al riscaldamento globale.

In media, l'utilizzo di una stufa a legna ad alta efficienza certificata EPA emette fino al 60% in meno di anidride carbonica rispetto alle fonti di calore tradizionali, come le stufe a olio o a gas. Questo significa aria più pulita e foreste più sane.

Molte persone che usano la legna da ardere dicono di sentirsi più in sintonia con l'ambiente circostante perché hanno avuto modo di raccogliere e tagliare gli alberi personalmente. Inoltre, non c'è niente di meglio che accoccolarsi accanto a un fuoco caldo in una notte gelida dopo che i bambini sono andati a letto.

Le stufe a legna sono anche più sicure perché impediscono la fuoriuscita di monossido di carbonio in casa. Una stufa a legna produce meno di un decimo di questo pericoloso gas rispetto a un forno, quindi è ideale per le persone con problemi respiratori o che hanno bambini piccoli in casa! Oltre a questi vantaggi, molti proprietari di casa si divertono a cucinare con una stufa a legna e a utilizzare solo legna da ardere come combustibile.

Protezione dell'ambiente

Uno dei motivi principali per cui ci si rivolge alle stufe a legna sono i loro vantaggi per l'ambiente. Negli ultimi anni gli apparecchi a legna sono diventati sempre più popolari grazie al crescente interesse per le fonti di energia rinnovabili, che possono essere utilizzate per alimentare questi tipi di stufe. Facendo scelte oculate su come riscaldare la vostra casa, potete ridurre le emissioni che contribuiscono al cambiamento climatico e contribuire a proteggere l'ambiente per le generazioni future.

Le stufe a legna sono molto più ecologiche degli apparecchi di riscaldamento tradizionali. Quando si brucia la legna in una stufa, si rilascia anidride carbonica nell'aria. Tuttavia, rispetto ad altri tipi di combustibili utilizzati per il riscaldamento domestico (come il gas o il petrolio), la combustione della legna emette relativamente poca anidride carbonica perché gli alberi assorbono questo dannoso gas serra durante la loro vita e rilasciano ossigeno una volta bruciati.

Inoltre, poiché questi riscaldatori consumano meno energia rispetto alla maggior parte dei forni moderni e si affidano a una risorsa illimitata – le foreste del nostro pianeta – il loro utilizzo può contribuire a ridurre l'impronta ambientale complessiva e a farvi sentire bene nel proteggere il mondo in cui viviamo!

Quando si prende in considerazione l'acquisto di un nuovo elettrodomestico, come una caldaia a legna, bisogna considerare attentamente quanto tempo si pensa di rimanere nella propria casa. Poiché l'installazione di un'unità a legna può essere costosa, potrebbe non valere l'investimento se si prevede di vendere entro pochi anni.

Consigli per la sicurezza

  • Utilizzate una stufa con un kit per l'aria esterna per garantire una quantità sufficiente di ossigeno fresco per il fuoco.
  • Non utilizzare in ambienti chiusi senza un'adeguata ventilazione.
  • Assicuratevi che tutti in casa sappiano come far funzionare e mantenere correttamente una stufa a legna, compresi i bambini! Assicurarsi che siano installati rilevatori di fumo a ogni livello della casa e rilevatori di monossido di carbonio a tutti gli ingressi e nelle zone notte. Un'impresa di riscaldamento qualificata dovrebbe ispezionare l'impianto ogni anno, in particolare se si apportano modifiche o si aggiungono nuovi apparecchi.
  • Assicurarsi che la canna fumaria e il tubo della stufa siano adeguatamente dimensionati per convogliare il fumo e i fumi lontano dall'abitazione.
  • Per le stufe a legna con focolare piccolo è necessario un diametro minimo di quattro pollici, mentre per quelle più grandi sono necessari sei o otto pollici. Ad esempio, la maggior parte delle stufe a pellet ha due opzioni di sfiato: attraverso la parete direttamente all'esterno o attraverso il tetto, dove può essere sfiatata in una seconda canna fumaria del camino tradizionale in muratura. È importante garantire un flusso d'aria adeguato, evitando di creare curve o tornanti inutili lungo il percorso di uscita dalla casa!
  • Non bruciare rifiuti, plastica, mobili/tappeti contenenti gommapiuma (ad esempio, cuscini), prodotti in legno trattato come compensato, pannelli di particelle e truciolato.
  • Assicurarsi che il fuoco non sia fumante o basso quando si va a dormire la sera o ci si allontana da casa per un periodo di tempo prolungato; questo include la disponibilità di una persona responsabile che, in assenza, si occupi del fuoco se necessario.
  • Il motivo più importante per cui non si deve mai lasciare un fuoco incustodito è che può innescare un incendio nel camino surriscaldando le superfici interne con le braci. Se avete animali domestici, assicuratevi che siano al sicuro prima di accendere la stufa!
  • Tenete i bambini curiosi lontani dalle stufe a legna e dalle loro immediate vicinanze: utilizzate sempre porte con zanzariera posteriore e, se possibile, schermi di sicurezza su tutte le aperture (ad esempio, le finestre). Non collocare materiali combustibili vicino a queste stufe, come mobili, vestiti e tende.
  • Assicurarsi che le superfici della stufa rimangano prive di accumuli di creosoto utilizzando un raschietto per stufe a legna più volte a stagione per rimuovere la fuliggine dalla superficie interna della porta del focolare e dalla zona della serranda della gola.
  • Si sconsiglia la formazione di cremosità! Questo risultato può essere ottenuto bruciando legni duri stagionati di qualità, come la quercia o l'acero, in condizioni pulite e asciutte e con un buon flusso d'aria attraverso il focolare per tutta la durata del suo utilizzo, compresa la pulizia regolare quando necessario.

Domande frequenti sulle stufe a legna

Qual è il costo medio dell'installazione di una stufa a legna?

Il costo varia da Stato a Stato, così come la quantità di lavori da eseguire sulla canna fumaria. Ci sono diversi fattori che incidono su questo aspetto, come la distanza della casa da una caserma dei vigili del fuoco e l'eventuale presenza di un cablaggio esistente per una presa di corrente. Un appaltatore può fornirvi un preventivo dopo aver ispezionato la vostra casa prima di completare qualsiasi riparazione o installazione.

Come posso trovare un installatore/riparatore professionista per la mia stufa a legna?

La National Chimney Sweep Guild offre un elenco di professionisti certificati in tutto il Nord America che sono stati addestrati e testati dai maestri spazzacamini NCSG attraverso esami accreditati e requisiti di lavoro sul campo per quanto riguarda l'installazione, le riparazioni e le ispezioni di apparecchi a legna.

Quanto costa gestire una stufa a legna?

A seconda delle dimensioni del sistema di riscaldamento o del forno della vostra casa, si può prevedere che ogni ora si consumino circa due chili di legno duro stagionato. A seconda dell'efficienza della stufa, il consumo può variare da una a cinque ore al giorno durante i mesi invernali. Prima di installare una nuova canna fumaria, è bene informarsi sulle norme edilizie locali, sia per motivi di sicurezza che per il potenziale risparmio sui costi del combustibile durante l'anno, a seconda del luogo in cui si vive.

Che tipo di materiali vengono utilizzati nelle stufe di oggi? Sono sicuri?

Oggi vengono utilizzati molti materiali diversi, come l'acciaio inossidabile, la ghisa, l'acciaio smaltato con porcellana, il nichel e altri ancora. In generale, sono tutti sicuri a patto che si seguano le istruzioni del produttore per l'installazione e l'uso in base al materiale di cui sono fatti.

Come si pulisce la stufa a legna?

Una pulizia occasionale può aiutare la stufa a funzionare al meglio perché rimuove il creosoto che può accumularsi nel tubo del camino dopo lunghi periodi di combustione della legna in casa senza aprire le finestre o le porte per la ventilazione. Non bisogna mai cercare di accendere il fuoco quando ci sono ancora dei residui, perché potrebbe verificarsi un'esplosione con conseguenti danni all'interno dell'abitazione a causa dell'avvelenamento da monossido di carbonio, che porta le persone che ne inalano una quantità eccessiva ad ammalarsi violentemente con sintomi quali mal di testa, nausea, vomito, vertigini, stanchezza, confusione e altro.

Che tipo di legno viene utilizzato per massimizzare l'efficienza?

È preferibile utilizzare legno duro stagionato, il che significa che è stato stagionato per almeno sei mesi con un contenuto di umidità inferiore al 20%. Questo perché il legno appena tagliato o verde contiene troppa umidità e può creare gas pericolosi durante la combustione, tra cui monossido di carbonio, biossido di azoto, formaldeide e altri che sono dannosi se inalati in grandi quantità. Un sistema di tiraggio adeguato deve essere installato insieme alla stufa da un professionista che sappia come dimensionare un tubo di scarico in base alla metratura della casa e all'altezza della canna fumaria rispetto a qualsiasi altra cosa nelle vicinanze, come alberi o cespugli, prima di raggiungere l'aria esterna. Inoltre, è necessario utilizzare legna secca al posto di quella umida, migliorare l'isolamento intorno alla stufa e installare uno scudo termico su qualsiasi intelaiatura o lamiera esposta se è vicina a materiali combustibili.

Che tipo di legna da ardere devo usare?

È consigliabile cercare legni duri e densi come la quercia, il ciliegio, la betulla, il faggio, l'acero, il frassino e altri ancora, perché tendono a bruciare più a lungo dei legni teneri come il pino, che contengono linfa. Inoltre, prima di procedere all'installazione, è possibile verificare quali tipi di alberi non sono consentiti nelle vicinanze del luogo in cui si vive, a causa di danni causati da infestazioni di insetti o dalla crescita di funghi, per cui è consigliabile utilizzare rami caduti di queste specie, quando possibile, poiché potrebbero contenere organismi che causano malattie, oltre a erbacce ed erbe che si trovano lungo il terreno e che potrebbero essere state irrorate con pesticidi.

Una stufa a legna mi farà risparmiare?

È difficile dire se lo farà o meno a causa di molte variabili, tra cui il costo del combustibile, la posizione geografica e altre ancora, ma si può sicuramente prevedere un risparmio rispetto a quanto si spenderebbe normalmente per il riscaldamento ogni mese se installata correttamente e utilizzata regolarmente durante i mesi invernali. Prima di procedere all'installazione, inoltre, è necessario verificare le norme edilizie locali per assicurarsi che siano rispettate, in quanto potrebbero essere richiesti determinati tipi di canne fumarie per motivi di sicurezza, a seconda del luogo in cui si vive e di altri fattori che dipendono dai requisiti delle norme locali in vigore al momento della stesura di questo post.

Con quale frequenza devo pulire il mio camino?

La frequenza varia a seconda delle stagioni e della frequenza con cui si brucia legna in casa durante ciascuna di esse. Una regola generale è quella di farlo ispezionare almeno una volta all'anno da uno spazzacamino professionista, che può informarvi su quali tipi di accumuli di creosoto possono essere presenti, sulla quantità di fuliggine accumulata e su altri aspetti che potrebbero portare a prestazioni scadenti se ignorati più a lungo del necessario.

Ho bisogno di qualche tipo di barriera protettiva intorno alla stufa?

Sì, questo include l'installazione di uno scudo termico approvato, realizzato con materiale in lega metallica a 800 o 1000 gradi, al di sopra di tutte le superfici combustibili vicine, compresi battiscopa, armadietti e altro ancora, con intercapedini d'aria non più grandi di un pollice tra tutte le aree direttamente esposte al loro utilizzo, se installate correttamente secondo le norme edilizie locali prima dell'installazione, che possono ridurre le possibilità di incendio fornendo isolamento e una barriera termica per ridurre il tempo necessario a eventuali incendi causati da scintille per diffondersi e incendiarsi.

Perché ho bisogno di una stufa a tenuta d'aria?

Una stufa a legna a tenuta d'aria deve essere installata con un proprio sistema di canne fumarie, il che significa che non deve essere utilizzata nessun'altra canna fumaria o sfiato in casa, poiché questo potrebbe portare a prestazioni scadenti, tra cui un aumento dei livelli di monossido di carbonio che vengono rilasciati negli ambienti abitativi a causa di una combustione incompleta se non combinata correttamente, oltre a una riduzione dell'efficienza dovuta a tassi di combustione elevati, basso contenuto di ossigeno e altro ancora. È inoltre possibile prevedere costi di manutenzione più bassi grazie alla minore formazione di creosoto e alla minore rimozione di fuliggine che avviene durante il processo di spazzamento.

Che tipo di camino devo usare?

Si consiglia di installare un sistema di canne fumarie metalliche costruite in fabbrica per motivi di sicurezza, quando possibile, poiché sono già state testate e approvate dal produttore, tra l'altro, se installate in conformità con le norme edilizie locali prima dell'installazione, compresi i requisiti che potrebbero essere in vigore al momento della stesura di questo post. Prima di acquistarne uno, è inoltre opportuno verificare quali materiali sono consentiti nella propria abitazione o proprietà, a causa dei potenziali danni causati dalla corrosione, dall'esposizione al calore elevato e da altri fattori che dipendono dal tipo di materiale utilizzato, nonché dalle raccomandazioni del produttore contenute nel manuale di istruzioni allegato all'acquisto.

Conclusione

Le stufe a legna sono un ottimo investimento per tutte le case. Sono efficienti, economiche e rispettose dell'ambiente. E se in questo momento ne avete una in casa, probabilmente sta aggiungendo valore alla vostra proprietà mentre parliamo!