Stufe a legna

Come utilizzare in modo efficiente una stufa a legna?

Le stufe a legna sono un ottimo modo per riscaldare la casa. Offrono un'opzione più tradizionale ed ecologica rispetto ad altri metodi di riscaldamento, come il gas naturale o l'elettricità. Una stufa a legna è anche un'ottima scelta per chi vive in zone remote e non ha accesso a queste comodità moderne.

Se state pensando di acquistare una stufa a legna ma non siete sicuri di come usarla in modo efficiente, questo articolo fa per voi! Vi spiegheremo tutto, dalla scelta del tipo giusto, all'installazione corretta, fino all'utilizzo efficace, in modo che possiate trarre il massimo dal vostro investimento!

Una stufa a legna è un ottimo modo per stare al caldo durante l'inverno. Può anche essere un modo per fornire calore alla vostra casa se non volete affidarvi all'elettricità o al gas. I vantaggi di una stufa a legna sono molti, ma all'inizio può essere difficile capire come utilizzarla al meglio. In questo post vi insegneremo tutto quello che c'è da sapere sull'utilizzo di una stufa a legna!

Come utilizzare in modo efficiente una stufa a legna?

  • Assicuratevi che porte e finestre siano chiuse prima di accendere il fuoco.
  • Prima di accendere il fuoco, fissate la canna fumaria al foro di dimensioni corrette sul tetto, in modo da non rilasciare troppo fumo in casa. Inoltre, è bene che sia fissato correttamente in modo che non cada nulla dall'alto durante la combustione. L'ultima cosa di cui avete bisogno è che la cenere o le scintille di legna cadano su di voi o sugli oggetti che si trovano sotto di voi! Ciò comporterà più lavoro del necessario per ripulire la casa… e forse anche seri danni se non viene colto abbastanza rapidamente da qualcuno all'interno che se ne accorge.
  • Dopo tutto, a cosa serve avere una stufa efficiente se non c'è nessuno? Non tutti hanno un assistente personale al giorno d'oggi… soprattutto chi va in campeggio d'inverno o non ha un riparo adeguato per cucinare.
  • La stufa deve essere accesa solo dal lato che ha un'apertura per immettere ossigeno fresco… l'altra estremità è ragionevolmente chiusa da una griglia, a meno che non sia destinata a essere usata con aria esterna, nel qual caso avrete bisogno di un compagno nelle vicinanze che possa continuare ad alimentarla mentre voi vi occupate di altre faccende fuori dalla vostra casa o tenda!
  • Per fare questo in modo sicuro, è necessario essere in grado di vedere chiaramente attraverso le porte di vetro e non farle appannare dal fumo all'interno troppo rapidamente prima che siano pronte. In questo modo, quando le cose iniziano a fumare, non c'è molto fumo intrappolato intorno a voi, anche se alla fine un po' entrerà, soprattutto se si usa legna bagnata come quella che si usa durante i campeggi invernali, soprattutto a causa della difficoltà di mantenere accesa la fiamma.
  • Quindi, tenete d'occhio il vostro fuoco e osservate come brucia mentre vi occupate di altre cose in casa o in campeggio. Andrà tutto bene… a patto che non ci sia vento che possa soffiare le scintille in una boscaglia secca nelle vicinanze, dove potrebbero prendere fuoco su qualcos'altro di infiammabile dall'alto!

Come usare una stufa a legna in modo più efficiente

L'efficienza di una stufa a legna è definita come la quantità di calore generata per unità di legna bruciata. I seguenti consigli vi aiuteranno ad aumentare l'efficienza e a ridurre il consumo di combustibile:

  • Utilizzare legna asciutta e ben stagionata
  • Non bruciare legna bagnata o non stagionata.
  • Mantenere il fuoco in buono stato con piccoli pezzi di combustibile, soprattutto quando si tratta di riscaldare una vasta area
  • Aumentate l'aria per ottenere braci più calde piuttosto che carboni ardenti.
  • Aggiungere la combustione secondaria installando un sistema di canne fumarie intelligenti con ventole integrate che estraggono il fumo dalla canna fumaria della stufa. Ciò consente di utilizzare le stufe con la massima efficienza anche a bassi livelli di potenza. *Le temperature di funzionamento più efficienti per la cottura sono comprese tra 300°C e 400°C (600°F – 750°F)*. Se avete bisogno di una minore quantità di calore, le bocchette di scarico su ogni lato della stufa vi permettono di controllare la quantità di aria che entra nel fuoco, che a sua volta controlla la produzione di calore.

La combinazione di scelte oculate sul luogo in cui installare una stufa a legna e l'attuazione di alcuni o tutti questi suggerimenti contribuirà a mantenere calda la vostra casa senza spendere una fortuna!

Come utilizzare in modo efficiente una stufa a legna?

La stufa deve essere considerata un acquisto importante e sono molti i fattori coinvolti nella decisione. Alcuni modelli sono in grado di produrre più calore, mentre altri hanno un isolamento migliore per i climi più freddi, ma la cosa più importante è l'efficienza complessiva del sistema.

L'aspetto principale per un utilizzo efficace delle stufe a legna è considerare quanto vi costa il loro funzionamento su base oraria, piuttosto che pensare solo al loro aspetto o se producono abbastanza calore di notte durante i mesi invernali.

Se non fate bene questo calcolo, potreste ritrovarvi a spendere centinaia di dollari al mese per far funzionare la vostra stufa, invece di risparmiare riscaldando solo una stanza con essa! Ciò significa che avere un isolamento sufficiente sulla porta e una ventilazione adeguata può fare la differenza tra pagare meno di 100 euro al mese per riscaldare la casa e doverne pagare più di 500.

Prima di effettuare l'acquisto, quindi, assicuratevi di conoscere il tipo di stufa che state acquistando, il costo orario dell'elettricità o del gas (se utilizzate un sistema a propano) e altri fattori come le spese di installazione. Questo dovrebbe darvi un'idea se la stufa sarà pratica per riscaldare una stanza della vostra casa invece che l'intero edificio!

Se le stufe a legna non funzionano in modo efficace, allora non vale la pena di utilizzarle, poiché esistono alternative migliori che consentono di risparmiare sulla bolletta energetica ogni anno senza alcun problema, poiché utilizzano una tecnologia moderna integrata nei loro sistemi.

Accendere il fuoco in modo corretto

Quando si accende un fuoco, una delle cose più importanti è assicurarsi che la legna bruci nel modo più efficiente possibile. Si dice che "se è troppo bagnato per bruciare, allora è troppo bagnato". Ciò significa che tutta l'acqua contenuta nella legna deve trasformarsi in vapore e fuoriuscire prima che possa avvenire l'accensione.

È preferibile avere una catasta di tronchi da cui escano fiamme grandi, perché questo dimostra quanto stiano bruciando bene. Un modo rapido per capire se il ceppo è pronto per la combustione è quello di gettarvi sopra del liquido per accendini o del cherosene/gasolio: se la fiamma si sprigiona immediatamente dopo che il liquido è stato versato sopra, allora è probabile che il materiale di avviamento sia pronto per l'uso!

  • Ricordate di non bruciare legna bagnata e prendete le misure necessarie per evitare che ciò accada.
  • Assicuratevi che il materiale di partenza sia asciutto per poterlo bruciare in modo efficiente.
  • La legna deve trasformarsi in vapore prima di accendersi, il che significa avere grandi fiamme che escono dalla pila di ceppi quando si accende il fuoco.

Bruciare legna a basso contenuto di umidità e di umidità

La legna ha un contenuto di umidità compreso tra il 20 e il 25 percento. La legna più secca brucia più calda e più velocemente, ma può anche creare più creosoto nel camino.

Bruciare tronchi umidi, verdi o tagliati da poco tempo può creare fumo e creosoto. Il creosoto è il residuo lasciato dai gas incombusti sulle superfici fredde del camino. Questo accumulo finisce per incendiarsi creando fumi tossici. È necessario che venga pulito ogni anno da un servizio professionale, in modo che non rappresenti un rischio per la salute vostra e della vostra famiglia.

L'uso frequente di stufe a legna può causare un'usura avanzata dei componenti della stufa perché il calore danneggia i metalli nel tempo; in particolare i tubi di rame che trasferiscono l'acqua per il riscaldamento all'interno dell'abitacolo a causa dell'azione corrosiva causata dal vapore condensato (acqua) che colpisce le sezioni metalliche calde delle tubazioni utilizzate all'interno di tutti gli apparecchi moderni come questi tipi di stufe I produttori di stufe raccomandano di evitare l'uso regolare delle stufe per il riscaldamento. Il calore influisce sui componenti metallici della stufa, che sono progettati per essere più resistenti al calore rispetto agli apparecchi a legna, perché nella maggior parte dei casi funzionano ininterrottamente per tutta la stagione.

Mantenere una scorta sufficiente di legna

Uno dei fattori più importanti per utilizzare in modo efficiente una stufa a legna è assicurarsi di avere una scorta adeguata di legna. Più legna si tiene a portata di mano, più sarà facile costruire e mantenere una fiamma di buone dimensioni che si scaldi abbastanza per cucinare o riscaldarsi senza spegnersi. Inoltre, non dovrete preoccuparvi di rimanere senza legna all'improvviso, il che può causare problemi se ci sono ospiti o se avete bisogno di calore aggiuntivo di notte.

  • Costruite subito una grande catasta di legna da ardere. In questo modo non dovrete uscire a tagliare la legna così spesso, il che richiede tempo e sforzi maggiori rispetto ad altri metodi come l'acquisto di tronchi o la consegna di tondini pretagliati dal fornitore locale. Se riuscite ad accatastare tutta la legna per l'anno in un'unica enorme catasta che rimarrà asciutta, è l'ideale perché riduce lo spazio da dedicare allo stoccaggio all'interno o all'esterno della casa.
  • Preparatevi ad affrontare le emergenze come le interruzioni di corrente. In caso di catastrofi naturali, come gli uragani, in cui le persone perdono l'accesso all'elettricità per un periodo prolungato, avere a portata di mano una quantità sufficiente di legna da ardere significa non solo essere in grado di cucinare il cibo, ma anche di riscaldare la casa nei freddi mesi invernali.
  • Non tagliate la legna troppo di frequente, altrimenti non ci sarà tempo sufficiente per farla asciugare e diventare utile. Se dovete procurarvi la legna da ardere dagli alberi della vostra proprietà, assicuratevi che siano già morti, perché altrimenti qualsiasi albero fresco non brucerà bene. Avere una buona conoscenza dei tipi di legno che funzionano meglio (come la quercia, l'acero, il frassino) può essere di grande aiuto per decidere quali includere durante il taglio e lo stoccaggio ogni anno.
  • +Acquistate invece dei tondi pretagliati, se lo desiderate. Alcune persone preferiscono acquistare la legna da ardere in questo modo, perché così non devono occupare spazio prezioso all'interno delle loro case, dato che i tronchi occupano molto più spazio dei tondi del fornitore locale. Tuttavia, assicuratevi di acquistare da un'azienda affidabile che offra specie di legna adatte alle vostre esigenze e che brucino bene come previsto.
  • Spendere ogni anno in tondi pretagliati può diventare costoso se si ha una famiglia numerosa o se si ospitano molte feste durante i mesi invernali. Tagliare da soli la legna da ardere non solo è più conveniente, ma riduce anche in modo significativo la spesa annuale, perché dopo l'acquisto non è necessario pagare il trasporto, che spesso è incluso nei tondi del fornitore locale.
  • Trascorrete del tempo con la vostra famiglia tagliando la legna insieme ogni anno, invece di pagare per i tondi pretagliati, per evitare di spendere soldi per il trasporto. Se vi piace lavorare all'aperto, provate a spaccare voi stessi i tronchi in pezzi più piccoli, che si asciugheranno più velocemente e offriranno più divertimento rispetto all'acquisto di tutta la legna da ardere già tagliata in una volta sola.
  • Se possedete già una stufa a legna e volete saperne di più sul suo funzionamento, prendete in considerazione l'idea di seguire un corso introduttivo presso l'università o il college locale. Una maggiore conoscenza significa modi migliori di utilizzare la legna da ardere che avete immagazzinato per l'anno, il che contribuirà a ridurre lo spreco di denaro per l'acquisto di tondelli dal fornitore locale e il tempo speso per tagliare gli alberi da soli.
  • Quando si inizia a usare un nuovo apparecchio come questo, chiedete a chi ne ha già posseduto uno se è disposto a insegnare le proprie tecniche, in modo da non commettere grossi errori quando ci si cimenta in progetti fai-da-te invece di ingaggiare qualcun altro. Assicuratevi di prendervi cura della vostra stufa a legna mantenendola pulita ed eseguendo controlli di manutenzione ordinaria durante ogni stagione, per evitare costose riparazioni in seguito.
  • Se non avete tempo o voglia di fare progetti fai-da-te, come tagliare la legna dagli alberi della vostra proprietà e conservarla fino al momento del bisogno, potreste pensare di rivolgervi a un professionista. Alcune persone non amano lavorare all'aperto, tanto da preferire pagare un appaltatore invece di fare da sé, il che va bene perché non tutti vogliono passare il proprio tempo libero ricoperti di segatura e sporcizia.
  • Se non vi sentite a vostro agio con l'uso della legna da ardere, un'opzione alternativa è quella di acquistare ogni anno tondini pretagliati dal fornitore locale invece di imparare a tagliare gli alberi da soli o di pagare qualcuno che faccia questo lavoro per voi. Questa soluzione costerà di più nel tempo, ma consentirà di risparmiare tempo prezioso speso per seguire corsi all'università, dato che le opportunità di formazione in questo campo sono molto poche.
  • Quando si ha a che fare con la legna da ardere, è sempre meglio indossare l'abbigliamento adeguato e l'attrezzatura di sicurezza per evitare lesioni che potrebbero impedirvi di svolgere il vostro lavoro per un periodo di tempo significativo durante i mesi invernali, quando si usa la maggior parte delle stufe a legna. Dopotutto, non si vuole spendere di più per assumere qualcuno che ha esperienza nell'uso di questi apparecchi se poi non è in grado di svolgere correttamente il proprio lavoro a causa di un infortunio subito durante il lavoro con la legna all'inizio dell'anno!
  • Non utilizzate carta o liquido per accendini come mezzo per appiccare il fuoco all'interno della vostra casa, perché può essere incredibilmente pericoloso, soprattutto se in casa vivono dei bambini, il che di solito è sconsigliato anche se alcune famiglie decidono di non tenerli fuori per motivi economici.
  • Quando si ha a che fare con la legna da ardere, è sempre meglio indossare indumenti e dispositivi di sicurezza adeguati per evitare lesioni che potrebbero impedirvi di svolgere il vostro lavoro per un periodo di tempo significativo durante i mesi invernali, quando si utilizza la maggior parte delle stufe a legna. Assicuratevi di non utilizzare il liquido per accendini o la carta come mezzo per accendere il fuoco all'interno della casa, poiché può essere incredibilmente pericoloso, soprattutto se in casa vivono anche dei bambini, cosa che di solito è sconsigliata anche se alcune famiglie decidono di non tenerli fuori per motivi economici.
  • Se sotto lo stesso tetto vivono più persone, come ad esempio i membri di una famiglia numerosa, avere dei taglieri separati aiuterà a mantenere tutti felici, evitando al tempo stesso che scoppino discussioni sulla posizione di ciascuno prima di iniziare il proprio compito.
  • Ricordate di indossare un abbigliamento adeguato quando utilizzate una stufa a legna, poiché si tratta di un'apparecchiatura incredibilmente pericolosa che, se utilizzata in modo scorretto, può provocare ustioni che si traducono in costose spese mediche da parte vostra e in un periodo di assenza dal lavoro o dalla scuola durante la convalescenza. Che si tratti di motivi di sicurezza, finanziari o semplicemente di preferenze su dove uno vuole stare prima di iniziare i propri compiti, come ad esempio tagliare la legna da ardere, avere blocchi di legno separati per ogni persona che vive sotto lo stesso tetto come i membri di una grande famiglia aiuterà a mantenere tutti felici e ad evitare che scoppino discussioni su dove ognuno dovrebbe stare prima di iniziare il proprio compito designato, invece di litigare su questi dettagli durante tutto l'anno!
  • Mantenere un camino pulito aiuta anche a prevenire l'insorgere di incendi all'interno della casa, che possono essere pericolosi per tutti coloro che vi abitano.
  • +Sebbene mantenere una canna fumaria pulita aiuti a prevenire gli incendi all'interno dell'abitazione, è anche importante ricordare che l'utilizzo di legna da ardere al posto dei ceppi è molto più sicuro, in quanto questi ultimi sono facilmente smaltibili in caso di necessità, mentre le stufe a legna rimangono in uso durante tutto l'anno perché questi apparecchi non vengono utilizzati con la stessa frequenza o non vengono utilizzati affatto se si decide di non installarne una in casa. La scelta di dove posizionarsi prima di iniziare il proprio compito, come ad esempio tagliare la legna, può causare discussioni tra i membri della famiglia, ma questo non deve accadere con i blocchi di legna separati forniti dalla maggior parte dei fornitori che vendono tondi pretagliati ogni stagione in base al numero di persone che vivono insieme sotto lo stesso tetto.
  • Quando si usa la legna da ardere, è importante ricordare che questa viene facilmente smaltita al momento del bisogno, mentre le stufe a legna rimangono in uso per tutto l'anno, perché questi apparecchi non vengono usati così spesso o non vengono usati affatto se si decide di non installarne una in casa. La scelta di dove posizionarsi prima di iniziare il proprio compito, come ad esempio tagliare la legna, può causare discussioni tra i membri della famiglia, ma questo non deve accadere con i blocchi di legna separati forniti dalla maggior parte dei fornitori che vendono tondi pretagliati ogni stagione in base al numero di persone che vivono insieme sotto lo stesso tetto, come i membri di una grande famiglia che vuole che tutti siano felici!
  • È anche meglio informarsi sulla quantità necessaria per il riscaldamento durante l'inverno, poiché questa varia in base al numero di persone che vivono nella casa, al grado di isolamento, ecc. È anche importante conoscere l'uso corretto di una stufa a legna, poiché questi apparecchi sono utilizzati per il riscaldamento durante i mesi invernali, ma non sono pensati per cuocere il cibo come un forno o un fornello elettrico, quindi conoscere alcune precauzioni di sicurezza in anticipo può aiutare a prevenire incidenti che possono comportare costose spese mediche, nonché la perdita di tempo lavorativo e scolastico a causa dell'impossibilità di svolgere le attività quotidiane durante la convalescenza!
  • Ricordate di non usare il liquido per accendini o la carta come mezzo per appiccare il fuoco all'interno della casa, perché può essere incredibilmente pericoloso, soprattutto se in casa vivono anche dei bambini, cosa che di solito è sconsigliata anche se alcune famiglie decidono di non tenerli fuori per motivi economici.

Utilizzare correttamente le prese d'aria

Le stufe a legna sono molto efficienti, ma non sono perfette. Devono essere utilizzate correttamente affinché il calore da esse prodotto sia distribuito in modo efficiente nella casa o nella baita. Se non sapete come usare correttamente una stufa, ecco cosa dovete fare:

  • Assicurarsi che tutte le prese d'aria sulla parte superiore della stufa siano aperte, in modo che non ci sia un eccesso di pressione all'interno della stufa quando la si utilizza;
  • Tenere d'occhio le scintille che fuoriescono dallo sportello anteriore durante il funzionamento, perché se in quest'area non c'è abbastanza ossigeno e c'è troppo monossido di carbonio, può succedere;
  • Non aprite continuamente il focolare ogni volta che aggiungete del combustibile. Questa è una cattiva abitudine che riduce l'efficienza della stufa e aumenta il consumo di combustibile di quasi due volte.
    Inoltre, se notate che dal camino esce troppo fumo, chiudete semplicemente alcune prese d'aria sulla parte superiore della stufa fino a quando la temperatura e la brace del camino non tornano a livelli normali;
    Affinché la stufa funzioni correttamente, è necessario tenere sotto controllo la temperatura della finestra di vetro situata davanti allo sportello, perché quando si raggiungono temperature molto elevate (circa 500 gradi Celsius), questa parte potrebbe rompersi rapidamente a causa dell'intrusione dello stress termico. Se ciò dovesse accadere, prendete in considerazione l'idea di acquistarne uno nuovo, visto che ormai non sono più articoli costosi.

Consentire alla combustione secondaria di funzionare efficacemente

  • La combustione secondaria è importante per consentire alla stufa di bruciare. Se avete problemi, provate a regolare il controllo del tiraggio. Potrebbe essere necessario un po' più di combustibile se il fuoco non è abbastanza caldo, o meno aria se è troppo caldo. Questo dovrebbe aiutare a farlo funzionare di nuovo correttamente.
  • Bisogna sempre ricordarsi di pulire bene la stufa dopo ogni utilizzo. Questo aiuterà a mantenere un flusso d'aria adeguato per un funzionamento efficiente, assicurando al tempo stesso di non incorrere in grossi rischi di incendio che potrebbero verificarsi con una stufa sporca e sovraccarica di lavoro*.
  • Se la stufa inizia a fumare, probabilmente è perché è stata fatta entrare troppa aria. Provate a regolare il tiraggio per vedere se il problema si risolve.

Lascia un letto di cenere

  • Il letto di cenere è il luogo in cui è contenuta la maggior parte del calore. La cenere ha piccole sacche che trattengono il calore, il che significa che impiegherà più tempo a raffreddarsi rispetto ad altre aree intorno alla stufa. Questo aiuta anche a prevenire l'accumulo di creosoto sulle pareti e sul camino, poiché una volta formatosi in un'area può spostarsi in tutta la casa attraverso correnti ascensionali o discendenti se non c'è un buon posto dove formarsi lontano da superfici/materiali combustibili. Se lasciate questo strato, vi assicurate che il creosoto che si forma rimanga nascosto in modo sicuro fino a quando non lo ripulite rimuovendone un po' in un'altra parte del focolare per smaltirlo.
  • Con questo metodo si dovrebbe riuscire a creare un letto di cenere che rimanga caldo per circa un'ora dopo lo spegnimento del fuoco. Avrete bisogno di un po' di tempo prima di accendere un altro fuoco, quindi pianificate di conseguenza! Se fuori fa troppo freddo e la vostra casa ha bisogno di calore immediato, potreste prendere in considerazione l'idea di aggiungere altra legna prima, per garantire un calore continuo.
  • Come potete vedere, i vantaggi di lasciare un letto di cenere nel focolare sono molteplici. Quindi, la prossima volta che accendete la vostra stufa a legna, provate questo metodo e fatemi sapere come va!

Regolare la serranda

La serranda è una piastra metallica che fa entrare e uscire l'aria dalla stufa. La parte superiore, che controlla la quantità di ossigeno che entra nel focolare dall'esterno, è composta da due parti; c'è poi un'uscita inferiore con una porta a ribalta, che permette ai gas di fumo in eccesso di uscire attraverso il camino.

Cercate gli accumuli di cenere su queste piastre: significa che non si aprono o chiudono come necessario! Se possedete una vecchia stufa a carbone, potete trovare gli aprifiamma originali azionati a mano nei negozi di antiquariato specializzati (le nostre ricerche hanno portato a un sito online). Ma se non volete cercare in giro per la città qualcosa di così specifico, prendete in considerazione l'acquisto di una delle tante opzioni moderne che si adattano alla porta originale.

  • È possibile utilizzare un termometro per stufe per monitorare la temperatura del fuoco.

– Tenete presente che queste regole sono tutte generalizzazioni: dovrete tenere d'occhio ciò che funziona per voi! E se sembra che non ci sia alcuna fiamma… beh, lasciate che ve lo dica subito: provate ad aprire il controllo del tiraggio o anche a chiudere leggermente la serranda della canna fumaria (se esiste). In questo modo si dovrebbe creare una sorta di controvento in cui il fumo inizia a fuoriuscire dalla canna fumaria e crea subito delle fiamme. In caso contrario, chiamate un professionista perché potrebbe esserci qualcosa che non va nella vostra stufa.

Protezione dell'ambiente

Il primo grande vantaggio di una stufa a legna è che ha una resa termica molto più efficiente di qualsiasi altra fonte di riscaldamento. Ciò significa un minore consumo di energia per riscaldare la casa, con conseguente riduzione delle emissioni di gas serra e delle bollette elettriche.

Il secondo grande vantaggio di una stufa a legna è la naturale purificazione dell'aria che offre. Il fumo che si sprigiona quando si brucia la legna contiene infatti alcuni batteri utili, che purificano l'aria intorno alla casa per una respirazione più pulita!

È inoltre importante notare quanto poco lavoro sia necessario per rendere accogliente la propria casa con una stufa a legna. Chiunque può accendere un fuoco efficiente in questo dispositivo utilizzando pochissimi materiali e senza alcuno sforzo. Ciò rende l'utilizzo di questi dispositivi ideale non solo per la sopravvivenza, ma anche se si sta cercando un modo per risparmiare sulle bollette energetiche o semplicemente per ridurre l'impatto ambientale riscaldando in modo più efficiente.

Suggerimenti per la sicurezza

  • Assicuratevi che tutti in casa sappiano come usare una stufa a legna.
  • Lasciate spazio sufficiente quando accatastate la legna e assicuratevi che sia completamente asciutta prima di accendere il fuoco.
  • Non utilizzate legna bagnata o non stagionata.
  • Non lasciate mai il fuoco incustodito, nemmeno per pochi minuti.
  • Assicurarsi che non vi siano materiali combustibili nelle vicinanze quando si accende la stufa e tenerla sempre lontana da veicoli, edifici e altri oggetti infiammabili.
  • Tenete sempre sotto controllo i bambini per evitare incidenti causati dalla loro curiosità intorno al caminetto.
  • Se per accendere il fuoco si utilizza del cippato, assicurarsi che sia assolutamente asciutto.
  • Assicuratevi che la canna fumaria del camino sia aperta prima di accendere la stufa o il caminetto e non cercate mai di bruciare qualcosa di diverso dalla legna.
  • Non utilizzare mai la benzina per accendere il fuoco, a meno che non sia stato indicato dal produttore dell'apparecchio: se non viene fatto correttamente, può causare gravi danni a se stessi e a chi ci sta intorno, oltre a danneggiare l'apparecchio stesso.
  • Non collocare oggetti all'interno della stufa quando è accesa: potrebbero sciogliersi o prendere fuoco a causa del contatto diretto con le fiamme.

Domande frequenti

Perché dovrei acquistare una stufa a legna?

Le stufe a legna sono ottime per mantenere la casa calda tutto l'anno. Nei mesi più freddi, possono essere utilizzate per riscaldare un'intera stanza o due! Durante la stagione più calda, sono un'ottima aggiunta a qualsiasi giardino e offrono ore di divertimento nelle giornate di sole.

Perché dovrei usare una stufa a legna invece di una stufa elettrica?

Le stufe a legna sono molto più economiche della maggior parte delle altre opzioni di riscaldamento. Inoltre, possono essere costruite da soli con pochissimo denaro, quindi rappresentano un buon rapporto qualità-prezzo!

Come faccio ad accendere il fuoco nel mio bruciatore a legna?

Innanzitutto, lasciate che la canna fumaria si raffreddi completamente prima di tentare di accendere un fuoco al suo interno. Una volta fatto questo, raccogliete dell'acciarino, come foglie secche o giornali, e mettetelo sopra la griglia alla base della stufa. Se non avete mai usato un accelerante, potete fare un po' di pratica per accendere il fuoco senza acceleranti: date un'occhiata al nostro post su come accendere il fuoco nella stufa a legna senza acceleranti per scoprire trucchi e consigli.

Come faccio a far funzionare la mia stufa a legna?

Una volta che le fiamme si sono accese, aggiungete sopra di esse alcuni materiali di accensione come piccoli ramoscelli o pigne. Quando anche questi avranno preso fuoco, potrete iniziare ad aggiungere pezzi di legno più grandi! Tenete d'occhio il tutto: se il fuoco comincia a spegnersi, aprite leggermente le prese d'aria sul fondo della stufa finché non arriva abbastanza ossigeno. Questo dovrebbe aiutare a far ripartire il fuoco. Quanto costa una stufa a legna di buona qualità? Le stufe a legna hanno in genere un prezzo compreso tra i 500 e i 4.000 euro, a seconda delle dimensioni e del tipo. Se cercate qualcosa di economico, consultate il nostro blog sui prezzi delle stufe a legna.

Come faccio a mantenere la mia stufa a legna?

Mantenere la legna asciutta è estremamente importante, in quanto la legna bagnata non brucia affatto bene! È inoltre necessario assicurarsi che la cenere in eccesso sia stata completamente rimossa dalla griglia dopo l'uso: ciò può essere fatto utilizzando un semplice strumento metallico come una paletta o un rastrello per la cenere per spazzarla via in una paletta e smaltirla all'esterno. La pulizia della cenere deve essere effettuata solo quando è ancora calda, altrimenti si rischia di romperla e di renderne più difficile la rimozione in futuro. Posso pulire il mio camino da solo con questi prodotti (link)? La cosa che consigliamo di fare prima di ogni utilizzo è controllare che la serranda della canna fumaria (se ne avete una) si apra correttamente, in modo da consentire la fuoriuscita del fumo e tenere lontani gli animali predatori.

Conclusione

Le stufe a legna stanno guadagnando sempre più popolarità grazie alla loro praticità, facilità d'uso ed ecocompatibilità. Con un uso corretto, possono fornire ore di riscaldamento aiutandovi a risparmiare sulla bolletta della luce o su qualsiasi altra fonte di energia tradizionalmente utilizzata.