Stufe a legna

Come pulire una stufa a legna?

Se state cercando di pulire la vostra stufa a legna, ci sono molti modi diversi per farlo. È possibile pulire la griglia superiore con un aspirapolvere o semplicemente con acqua e sapone. Se la cenere si trova sul fondo della stufa, si può usare una padella e una spazzola per pulirla. È inoltre possibile pulire la cenere caduta nel focolare rimuovendo le griglie dall'interno, se sono in metallo, o utilizzando un vecchio manico di pentola come raschietto, se non lo sono.

Le stufe a legna sono ottime da usare in inverno e forniscono un calore immenso alle case. Tuttavia, ogni tanto richiedono un po' di pulizia. Ecco come pulire una stufa a legna:

  1. Scollegare la stufa a legna dalla presa di corrente prima di iniziare qualsiasi operazione di pulizia.
  2. Strofinare tutte le superfici con acqua e sapone o con un altro detergente appropriato.
  3. Pulire la zona delle finestre con un detergente per vetri.
  4. Rimuovere il cassetto della cenere e pulirlo separatamente (è possibile acquistare un secchio per la cenere che consente di rimuovere più facilmente la cenere senza dover svuotare l'intera stufa).
  5. Pulire con l'aspirapolvere i bordi utilizzando l'accessorio spazzola o lo strumento per le fessure dell'aspirapolvere.

Utilizzare un panno pulito per pulire il piano della stufa.

Se il cassetto della cenere è rimovibile, è possibile utilizzare l'accessorio spazzola dell'aspirapolvere o l'attrezzo per le fessure per girare intorno ai bordi della stufa e pulire la polvere che potrebbe essersi accumulata. In caso contrario, è sufficiente pulire con acqua e sapone (o con il detergente che preferite) utilizzando un panno pulito. Assicuratevi di pulire anche la zona dei finestrini con un detergente per vetri. A questo punto è possibile sostituire il cassetto della cenere o svuotare la cenere raccolta in un secchio per smaltirla.

Che cos'è una stufa a legna?

Una stufa a legna, nota anche come camino o semplicemente stufa, è uno spazio chiuso in cui si brucia del combustibile per riscaldare. Si differenzia da un caminetto per le sue dimensioni più ridotte e per il suo scopo primario di produzione di solo calore piuttosto che di uso accessorio per cucinare e/o creare un ambiente. Le stufe a legna sono comunemente utilizzate per il riscaldamento di un'abitazione.

Una stufa a legna è tipicamente cilindrica o a forma di scatola, realizzata in acciaio, ghisa, talvolta rame o altre leghe. Alcune stufe di nuova concezione hanno linee pulite e sono progettate per adattarsi agli stili di arredamento contemporanei. Spesso utilizzano piccoli pezzi di legna da ardere invece di grossi tronchi che sono più inefficienti.

Le stufe a legna funzionano secondo il principio della "combustione secondaria": un fuoco caldo e pulito riscalda i fumi e i gas all'interno della stufa che vengono poi rilasciati attraverso una canna fumaria o un camino. Il calore generato viene trasferito a tutte le superfici esposte direttamente o per convezione (aria calda) che passa intorno a questi componenti.

Una stufa a legna pulita è essenziale per bruciare in modo pulito ed efficiente, fornendo così più calore con meno inquinamento. Tuttavia, il processo di combustione di un combustibile genera creosoto che con il tempo può accumularsi nei camini o nelle canne fumarie. Ciò può essere causato dalla mancata accensione dei gas di combustione all'interno dell'apparecchio, con conseguente emissione di particelle di carbonio incombuste dallo scarico.

Per pulire una stufa a legna sono necessari:

  • Un panno o uno straccio pulito
  • Una soluzione di aceto bianco e acqua (50/50) in un flacone spray se è molto unta
  • Sapone per piatti delicato, come il detersivo liquido Dawn, per le macchie più difficili
  • Spazzola metallica e stracci puliti
  • Guanti.

Come pulire una stufa a legna?

Per pulire la stufa a legna, seguire i seguenti passaggi:

  • Pulire il vetro della finestra con acqua e sapone. Non usare troppa forza o si rischia di romperlo. Se sul vetro sono presenti macchie dure, lasciare riposare per qualche minuto la miscela di aceto e acqua per pulirlo.
  • Utilizzare la spazzola metallica per rimuovere la fuliggine accumulata all'interno del tubo della stufa, se presente. Passare l'aspirapolvere o pulire con un panno dopo averla spazzolata. È possibile utilizzare uno straccio inumidito con acqua e sapone per piatti anche per le macchie più difficili sul tubo della stufa. Lasciare asciugare prima di continuare le fasi successive del processo di pulizia.
  • Pulire il tubo della stufa con un panno umido e sapone per piatti. Lasciare asciugare completamente prima di continuare le fasi successive del processo di pulizia. Ripetere l'operazione se necessario per le macchie più difficili, ma prima è necessario lasciar asciugare bene il prodotto perché l'umidità può causare nel tempo la formazione di ruggine all'interno delle stufe a legna, che richiederà lunghi interventi di riparazione e potrebbe addirittura rappresentare un pericolo.
  • Spruzzare un panno pulito con una soluzione di aceto e acqua e pulire la superficie esterna della stufa, compresi gli eventuali comandi. Lasciare asciugare completamente prima di continuare il processo di pulizia.
  • Con un panno umido pulito e spruzzato di sapone per piatti, pulire le superfici interne, come il vetro interno della porta del forno o le griglie metalliche che coprono l'interno della stufa. Lasciare asciugare completamente prima di continuare le altre fasi del processo di pulizia.
  • Con un panno pulito inumidito con acqua e sapone per piatti, pulire il vetro della superficie interna dello sportello, se presente, dopo averlo ben asciugato dalla precedente pulizia con la soluzione di aceto e acqua. Ripetere l'operazione, se necessario, per le macchie più difficili, utilizzando ogni volta stracci o asciugamani puliti.
  • Pulire accuratamente la superficie esterna con un panno pulito inumidito con acqua e sapone per piatti, se necessario, comprese tutte le manopole/comandi della zona di controllo dei fornelli. Lasciare asciugare completamente prima di continuare le fasi successive del processo di pulizia.
  • Usare un panno pulito o un asciugamano spruzzato con una soluzione di aceto e acqua per pulire il vetro interno dopo che è stato ben asciugato dalle precedenti pulizie usando una soluzione di acqua e sapone per piatti su un panno o un asciugamano pulito.
  • Si consiglia di pulire il tubo della stufa ogni volta che si pulisce la stufa a legna, perché con il tempo può accumularsi del creosoto che, se lasciato accumulare troppo, può causare incendi alla canna fumaria. Seguire le istruzioni del produttore per la pulizia del tubo della stufa.
  • Se la stufa è grassa o oleosa, pulirla se necessario con sapone per piatti e stracci puliti, lasciando asciugare completamente prima di continuare il processo di pulizia.
  • Lasciare arieggiare la stufa a legna almeno dopo ogni pulizia aprendo lo sportello per qualche minuto, se non durante la notte tra una pulizia e l'altra, finché non emette più un forte odore di pulito.
  • Seguire le istruzioni del produttore per la manutenzione del proprio modello di stufa per pulirla regolarmente, in particolare seguendo il processo di pulizia qui descritto se non lo si è già fatto. Non lasciare che la superficie o le superfici interne diventino unte a causa dell'accumulo di olio di cottura in eccesso nel tempo, poiché ciò provoca l'accumulo di creosoto che può causare incendi nel camino.
  • Pulire ulteriormente l'esterno della stufa, se necessario, con un panno o un asciugamano pulito spruzzato con una soluzione di aceto e acqua e lasciare asciugare completamente prima di continuare il processo di pulizia.

Rimozione della cenere

Spostare il cassetto della cenere in un luogo sicuro e svuotarlo.

Usare guanti puliti quando si rimuove la cenere dalla stufa a legna! Le ceneri sono estremamente calde, anche ore dopo lo spegnimento del fuoco.

Se si sente un rumore insolito di scoppiettii o scricchiolii provenire dall'interno della stufa a legna pulita, di solito significa che c'è ancora della brace fumante all'interno della stufa. Mescolate queste ceneri e spingetele verso le prese d'aria della stufa a legna pulita in modo da spegnerle completamente.

Lasciare riposare la stufa a legna pulita per tutta la notte con il cassetto della cenere pieno di cenere pulita prima di riaccendere il fuoco. In questo modo le braci ancora calde potranno raffreddarsi completamente.

Aspirare e spazzare il piano di cottura

Per prima cosa, pulite la parte superiore della stufa. La parte superiore deve essere spazzata o aspirata perché ci sono ceneri e altri detriti che possono facilmente sporcare la stanza.

Successivamente, pulire tutte le fuoriuscite sul pavimento circostante. Se si è rovesciato qualcosa mentre si cucinava (cosa molto comune), pulirlo immediatamente per evitare che si formino macchie. Non vorrete pulire una macchia scura sul pavimento solo perché siete stati troppo pigri per pulire.

A questo punto, pulite tutta la cenere al suo interno utilizzando un aspiracenere o semplicemente gettandola in un sacco della spazzatura. La maggior parte delle stufe moderne è dotata di vassoi rimovibili che consentono di gettare facilmente la cenere. Posizionateli in un luogo sicuro, dove il vento non li porti via.

Infine, pulire tutta la cenere dall'interno e dall'esterno della stufa a legna. Spazzare o aspirare tutti i detriti rimasti sopra e intorno alla stufa. Assicuratevi di pulire l'esterno con uno straccio umido in modo da eliminare facilmente impronte digitali e altri segni.

Pulizia del cassetto della cenere con una spazzola rigida

  • Una volta pulito, si può passare al cassetto della cenere. Naturalmente la cenere è ancora calda, quindi fate attenzione a non scottarvi o a non sporcarvi i vestiti o il corpo, perché potrebbe causare danni.
  • Il modo migliore è quello di prendere una spazzola rigida e raschiare tutti i residui in una paletta, quindi pulire la pentola con un panno umido pulito.
  • Se avete una paletta per la cenere, potete usarla anche per raccogliere la cenere dal fondo della stufa e pulirla.
  • Per evitare la formazione di creosoto in futuro, svuotate le ceneri calde in un secchio di metallo all'esterno e poi smaltitele dopo che si sono raffreddate.
  • La stufa pulita può ora essere lucidata a specchio con un lucido a scelta o lasciata così com'è se si preferisce un aspetto opaco, buon divertimento!

Lavaggio di tutte le parti rimovibili, come griglie o sportelli

Quando si pulisce la stufa a legna, è importante pulire tutte le parti rimovibili. Ciò include le griglie e le porte della stufa. Sebbene questi pezzi siano generalmente facili da pulire con acqua e sapone, si possono ottenere risultati ancora migliori utilizzando aceto o bicarbonato di sodio. Prima di reinserirli nella stufa a legna, assicuratevi sempre che siano completamente asciutti.

La porta in vetro di una stufa a legna pulita è importante per la sicurezza e l'efficienza, quindi è necessario pulirla con la stessa cura con cui si pulisce qualsiasi altra parte dell'elettrodomestico. Per pulire questa parte senza lasciare aloni, provate a usare aceto e carta di giornale invece di asciugamani di carta o stracci che lasciano pelucchi. Ricordate di pulire il vetro su entrambi i lati, all'interno e all'esterno.

Anche se è possibile pulire il tubo della stufa con una spazzola metallica o lana d'acciaio, in genere non è necessario per la maggior parte delle persone, a meno che non abbiano lavorato di recente direttamente nella stufa a legna. In caso di necessità, tuttavia, ricordate che il tubo deve essere completamente asciutto prima di reinserirlo nella stufa.

La pulizia della cenere da una stufa a legna pulita è una delle parti più importanti del possesso di un apparecchio come questo, poiché la sua presenza può essere estremamente pericolosa se si accumula troppo all'interno o intorno alla casa. Assicuratevi di avere una protezione adeguata prima di iniziare a pulire qualsiasi parte del focolare e pulitelo in un'area ben ventilata.

La base della stufa a legna pulita deve essere spazzata regolarmente per garantire che la cenere non si accumuli troppo prima di pulire nuovamente l'interno. Ricordate di non spazzare questa parte con oggetti metallici per non graffiare la superficie o danneggiare le parti interne come i cavi. Pulite anche l'area circostante la stufa a legna pulita, per evitare che la cenere si accumuli sulle pareti o sui pavimenti.

Pulire una stufa a legna pulita non è sempre un lavoro facile e bisogna essere pazienti e attenti. Tuttavia, tenendo a mente questi consigli, la pulizia dell'apparecchio e di voi stessi dovrebbe risultare molto più semplice.

Pulire una stufa a legna pulita non è sempre un lavoro facile e bisogna essere pazienti e attenti. Tuttavia, tenendo a mente questi consigli, la pulizia dell'apparecchio e di voi stessi dovrebbe risultare molto più semplice.

Pulire tutte le superfici del piano cottura

Iniziate pulendo tutte le superfici del piano cottura. Per questa operazione è possibile utilizzare un panno in microfibra pulito e asciutto o carta assorbente. Tuttavia, non strofinate le superfici calde, per evitare di scottarvi!

Tenete presente che dovete pulire solo le aree in cui si verificano le fuoriuscite e in cui si raccoglie la polvere/la sporcizia. Se volete, potete pulire l'intero piano cottura, ma non è necessario.

Per i modelli in acciaio inox:

  • Utilizzare un panno in microfibra per pulire tutte le superfici del forno. Un panno asciutto o leggermente umido è sufficiente. In questo caso è sufficiente utilizzare acqua calda; non sono necessari prodotti chimici!

Per i forni a gas neri:

  • Utilizzare acqua pulita e detersivo per piatti per pulire le superfici con accumuli pesanti. Quindi utilizzare un panno pulito e asciutto (o carta assorbente) per pulire il piano cottura fino a quando non è completamente asciutto. Non è necessario pulire tutte le superfici del forno; è sufficiente concentrarsi sulle aree che raccolgono polvere e macchie.
  • Se necessario, pulite anche la porta del forno (con acqua calda e detersivo per piatti). Se avete un piano cottura/forno autopulente, pulitelo seguendo le istruzioni. Potrebbe essere necessario sostituire le pentole antiaderenti o in alluminio dopo la pulizia con il sapone; verificare che non siano danneggiate prima di riutilizzarle.

Collocare un foglio di alluminio sopra la stufa a legna per riflettere il calore nella stufa quando non viene utilizzata

È una buona idea collocare un foglio di alluminio sopra la stufa a legna quando non viene utilizzata. Questo aiuterà a riflettere il calore nella stufa, che potrà essere sfruttato ogni volta che il fuoco si spegne e arriva il momento di pulire.

Per saperne di più su questo consiglio, consultate il nostro post sul blog dedicato alla pulizia della stufa a legna.

Protezione dell'ambiente

Una delle questioni ambientali più importanti nel mondo di oggi è l'aria pulita. Recentemente è stato scoperto che le stufe a legna contribuiscono in modo determinante alla cattiva qualità dell'aria nelle abitazioni, soprattutto in inverno, durante la stagione del riscaldamento, quando vengono utilizzate con maggiore frequenza. Per questo motivo, trovare modi migliori per riscaldare le nostre case è diventata una ricerca continua. Se volete un ambiente sano e pulito, pulite regolarmente la vostra stufa a legna.

Processo di pulizia

Quando si pulisce un nuovo apparecchio, è necessario prestare attenzione ai prodotti chimici utilizzati. Non ha senso pulire un forno o una stufa già puliti con prodotti chimici aggressivi se prima non c'è nulla! Vediamo quindi cosa deve succedere prima di pulire.

  • Per prima cosa, pulite i fornelli rimuovendo tutti gli oggetti infiammabili che li circondano. L'ultima cosa che volete è che il vostro forno pulito sia ricoperto di liquido per accendini o cherosene che poi si incendia perché qualcuno ha accidentalmente rovesciato una fiamma libera vicino ad esso. Quindi, rimuovete le ceneri all'interno del focolare e svuotatelo in un contenitore.
  • Successivamente, pulite il forno o la stufa utilizzando una spugna insaponata, uno straccio pulito e acqua calda per eliminare la muffa presente sul fondo del forno a causa dell'umidità extra che riceve perché non viene utilizzato abbastanza spesso. Anche una spazzola può essere utile per questo processo. Se avete dei piccoli fori sul fondo del forno, puliteli con una spazzola di metallo per evitare che si attacchi qualcosa.

Dopo aver pulito la stufa o il forno, è necessario eliminare la corrosione intorno alle manopole e ai pulsanti strofinandoli con l'aceto. Infine, pulite tutte le superfici all'interno e all'esterno della stufa a legna fino a quando non sarà di nuovo bella e lucente! Ed ecco fatto, una stufa a legna pulita!

Consigli per la sicurezza

  • Prima di pulire la stufa a legna, è necessario conoscere alcuni consigli di sicurezza.
  • Pulire sempre la stufa in un'area ben ventilata, preferibilmente all'aperto o in un garage aperto con porte e finestre aperte per consentire la fuoriuscita dei fumi. Se possibile, accendere eventuali ventilatori all'interno per favorire l'espulsione dei fumi.
  • Non pulite mai la stufa quando è ancora calda, per evitare il rischio di incendio.
  • Tenere i bambini piccoli e gli animali domestici lontani dalla stufa a legna pulita per evitare lesioni o ustioni.
  • Indossare sempre i guanti quando si pulisce la stufa a legna.
  • Indossare una maschera o un respiratore per evitare di inalare i fumi che possono derivare dalla pulizia con acqua, aceto, sapone ecc.
  • Assicurarsi che la stufa sia pulita e asciutta prima di riporla.
  • Durante la pulizia, tenere un secchio d'acqua nelle vicinanze per spegnere eventuali piccole fiamme o scintille dal focolare o dal cassetto della cenere, nel caso in cui si verifichino mentre si lavora sulla stufa a legna.

Domande frequenti

Quanto costa?

Il tempo e l'energia da dedicare alla pulizia dipendono dalla quantità di lavoro necessaria per pulire la stufa a legna. In genere, una buona pulizia inizia con la rimozione della cenere dal pavimento e con l'eliminazione dei clinker (pezzi di combustibile incombusto che non sono bruciati) che possono essere incastrati nelle fessure.

Con quale frequenza devo pulire la mia stufa a legna?

La pulizia varia a seconda dell'uso che si fa della stufa durante l'anno, ma se si brucia combustibile umido o non stagionato si consiglia di effettuare una pulizia annuale. Se si brucia legna stagionata, la pulizia ogni due anni dovrebbe essere sufficiente per la maggior parte degli utenti domestici. Alcuni professionisti puliscono più frequentemente, ad esempio ogni sei mesi.

Come si pulisce il vetro?

È probabile che il vetro della stufa a legna si sporchi con il tempo, ma di solito non è necessario pulirlo più frequentemente di ogni sei mesi. Se il vetro è pulito, è possibile pulirlo applicando una soluzione di aceto e acqua con un panno. Se il vetro è molto sporco o presenta macchie di fumo, utilizzare con parsimonia un detergente abrasivo per evitare di graffiare la superficie.

Conclusione

In questo articolo abbiamo illustrato i passaggi da seguire per pulire una stufa a legna. Con questi suggerimenti e trucchi, sarà più facile pulire la stufa a legna in modo sicuro. Se per caso si verificano danni dovuti a metodi di pulizia errati, non preoccupatevi perché qui abbiamo indicato alcuni errori comuni commessi durante la pulizia di una stufa a legna che dovete evitare a tutti i costi.