Stufe a legna

Come aiutare a distribuire il calore di una stufa a legna? (Guida all’uso)

Accendere un fuoco è un'impresa! Bisogna raccogliere la legna, montare la stufa e poi passare ore ad alimentarla con i ceppi. Il risultato finale è spesso una stanza calda che può essere goduta per ore e ore. Tuttavia, se non sapete come distribuire correttamente il calore della vostra stufa a legna, tutto questo duro lavoro andrà sprecato. In questo post vi forniremo alcuni consigli utili per ottenere il massimo dal vostro caminetto o stufa a legna!

Tutti vogliamo vivere in una casa calda e accogliente durante i freddi mesi invernali, ma a volte è difficile stare al caldo se si utilizza una stufa a legna. Il modo migliore per contribuire a distribuire il calore di una stufa a legna è installare una serranda per caminetto. Una serranda per caminetto impedisce al fumo di uscire dal camino quando non si brucia legna e contribuisce a mantenere l'aria all'interno della casa più uniformemente riscaldata. In questo post vi spiegheremo come installarne una da soli!

Come contribuire a distribuire il calore di una stufa a legna

Una stufa a legna è una buona scelta per riscaldare la casa. Tuttavia, è necessario seguire alcuni semplici accorgimenti per assicurarsi che il calore della stufa sia distribuito in tutta la casa e non concentrato in una sola parte.

Per contribuire a distribuire il calore in modo uniforme, è necessario scegliere un posto per la stufa a legna che sia lontano dalle pareti. Si può anche installare un vecchio radiatore in ghisa sotto la finestra di ogni stanza per garantire una corretta distribuzione del calore in tutti gli ambienti della casa. Anche il sistema di riscaldamento radiante a pavimento funzionerà perfettamente se installato correttamente.

Allo stesso modo, potete posizionare la stufa a legna in un angolo del soggiorno se non ci sono pareti vicine. Se questo non è possibile, assicuratevi di installare accanto un vecchio radiatore in ghisa che aiuterà a distribuire il calore in tutte le stanze. Un'altra cosa da tenere presente quando si posiziona la stufa è assicurarsi che la sua schiena non sia contro una parete.

Se avete deciso di posizionare la stufa a legna in soggiorno, assicuratevi che sia sufficientemente lontana dalle pareti e dalle finestre di questa stanza. Se non ci sono pareti o finestre nelle vicinanze, installate un vecchio radiatore in ghisa accanto ad essa per una migliore distribuzione del calore durante le fredde notti invernali. Potete anche collocare la stufa a legna in un angolo del soggiorno. Se questo non è possibile, assicuratevi che la sua schiena non sia appoggiata a nessun muro.

Inoltre, è consigliabile installare un vecchio radiatore in ghisa accanto alla stufa a legna per distribuire meglio il calore in tutte le stanze della casa durante le notti invernali. Potete anche posizionarlo vicino alle finestre o in un angolo del soggiorno. Se questo non è possibile, assicuratevi che la parte posteriore del termosifone sia a ridosso delle pareti.

Esistono diversi modi per distribuire il calore di una stufa a legna. Alcuni esempi sono: l'utilizzo di un cassetto per la cenere, la possibilità di far assorbire il calore al materiale del pavimento della casa e l'installazione di porte di vetro sull'apertura del focolare della stufa.

  • Utilizzare un cassetto per la cenere
  • Consentire al materiale del pavimento di assorbire il calore
  • Installare porte di vetro sull'apertura del focolare della stufa.

Aumentare la velocità della ventola

La velocità del ventilatore di una stufa a legna influisce sulla quantità di calore distribuita in tutta la casa. È importante ricordare che le stufe sono progettate per un'efficienza ottimale con una specifica impostazione della ventola, quindi è necessario tenerla sempre presente quando la si regola. Quando si riscalda un'area o si cerca di aumentare rapidamente la temperatura, si consiglia di aumentare la velocità della ventola al massimo. In questo modo si produrrà più calore, ma si consiglia di lasciare la stufa su questa impostazione solo per brevi periodi di tempo, perché potrebbe sprecare combustibile quando non viene utilizzata o danneggiare la stufa a legna se lasciata accesa troppo a lungo.

Tuttavia, non è nemmeno consigliabile tenere la velocità di soffiaggio impostata su alta per tutto il giorno, perché l'aumento del flusso d'aria può raffreddare la stufa e persino danneggiarla. Se avete bisogno di un'opzione di riscaldamento più moderata, provate invece l'impostazione media.

  • In questo modo si mantiene un flusso di calore costante e non si danneggia la stufa.

Le ultime due impostazioni della ventola sono le velocità più basse: eco e off. Questi apparecchi devono essere utilizzati solo per raffreddare una zona o per prepararsi ad andare a letto, poiché non producono molto calore. Eco è come mettere la stufa a legna in modalità sleep, poiché il soffiatore si accende solo quando la stufa diventa troppo calda. Questa modalità può contribuire a ridurre i costi del combustibile e a proteggere la stufa a legna da eventuali danni, mantenendola fresca quando non viene utilizzata. La modalità Off è dedicata a coloro che desiderano scollegarsi completamente dalla stufa a legna o semplicemente uscire di casa senza preoccuparsi di spegnere prima gli elettrodomestici.

  • Con un po' di cura e attenzione, la vostra stufa a legna vi garantirà anni di riscaldamento efficiente.

Utilizzate un ventilatore a soffitto per distribuire il calore

I ventilatori a soffitto possono contribuire a far circolare il calore della stufa a legna creando una circolazione d'aria. Questo è particolarmente utile quando la stanza in cui è stata collocata la stufa è grande o alta e/o se è composta da più piani.

  • Un ventilatore da soffitto funziona a elettricità, quindi assicuratevi che la corrente sia spenta prima di iniziare.
  • Mettete la serranda della stufa a un livello più basso e aprite le porte in tutta la casa per favorire la circolazione del calore dall'apparecchio a legna.
  • Se la casa o la stanza sono a più piani, posizionate dei ventilatori ai vari livelli della stanza per favorire un'efficace diffusione del calore.
  • Se la casa è grande o ha più piani, può essere utile (e sicuro) investire in un ventilatore con funzione di spegnimento automatico che si accende quando la stufa inizia a funzionare e si spegne dopo tre minuti di funzionamento. In questo modo si può evitare il rischio di incendio se non si controlla sempre l'attività della stufa.
  • Assicuratevi di tenere una finestra aperta nella stanza che riscaldate con la stufa a legna e di chiudere le stanze o le aree della casa che non necessitano di calore. Questo è un altro modo per contribuire a distribuire il calore dell'apparecchio in modo efficiente.

Usare i ventilatori a pavimento

Come già detto, è possibile sfruttare il calore di una stufa a legna per diffonderlo in altre stanze. Il modo migliore per farlo è utilizzare un ventilatore che funzioni come un circolatore d'aria. Un ventilatore da pavimento sarà in grado di muovere l'aria in tutta la casa senza richiedere molta energia o costare molto. Si può anche provare ad aprire alcune finestre in diverse stanze. Se questo non è possibile, potete anche appendere delle coperte all'ingresso per mantenere il calore all'interno di una stanza e all'esterno di un'altra.

Installare bocchette e prese d'aria a pavimento

Il primo e più importante passo per la distribuzione del calore è l'installazione di bocchette a pavimento. Le bocchette a pavimento sono il modo migliore per far uscire il calore negli spazi abitativi, soprattutto se avete un soffitto alto o un livello superiore al seminterrato/zona inferiore dove si trova la stufa a legna. Se possibile, posizionate una bocchetta su ciascun lato della stufa, sul pavimento. Se si dispone di una sola presa d'aria ma si desidera riscaldare più stanze o livelli della casa, installare una presa d'aria in un'altra posizione (ad esempio una finestra del seminterrato).

Il passo successivo consiste nell'assicurarsi che non vi siano ostruzioni per il flusso d'aria intorno e fuori dalla stufa a legna stessa. Ciò include la rimozione di eventuali mobili posizionati direttamente davanti alla stufa a legna. Se avete un tappeto grande (o più tappeti piccoli) davanti alla stufa, assicuratevi che non blocchino il flusso d'aria e che il calore rimanga intrappolato sotto di essi.

Per quanto riguarda la legna da ardere, è meglio utilizzare tronchi spaccati asciutti piuttosto che legna fresca tagliata per bruciare all'interno della casa, perché la legna umida crea un effetto "soffocante" bloccando il flusso d'aria.

  • Non dimenticate di installare bocchette di aerazione e prese d'aria a pavimento.
  • Assicurarsi che non ci siano ostruzioni per il flusso d'aria intorno/esterno alla stufa a legna stessa
  • Utilizzare tronchi spaccati asciutti piuttosto che legna fresca tagliata per bruciare all'interno della casa, perché la legna umida crea un effetto "soffocante" bloccando il flusso d'aria.

Installare una stufa a legna idroelettrica

Se volete installare una stufa a legna idro, è meglio affidare l'installazione a qualcuno di esperto. Il processo di installazione è abbastanza semplice, ma richiede comunque una certa conoscenza dell'impianto idraulico e del funzionamento dell'acqua per non commettere errori che potrebbero causare incidenti o danni alla casa. Anche se questo compito può sembrare molto impegnativo, alla fine ne vale la pena. Una stufa a legna idro può essere installata ovunque, anche in un camino esistente o in un altro tipo di apparecchio di riscaldamento, purché ci sia spazio sufficiente per far scorrere l'acqua intorno ad essa.

Anche se si potrebbe pensare che l'acquisto di apparecchiature idroniche, come valvole e pompe, sia troppo costoso, bisogna sempre considerare le loro capacità di risparmio energetico. Per esempio, se la vostra stufa a legna idronica è dotata di una pompa di circolazione in grado di distribuire l'acqua calda in luoghi come i bagni e le cantine attraverso le tubature sotto il pavimento o nelle pareti della casa, vi farà risparmiare sulle bollette del riscaldamento perché il calore prodotto dal fuoco durante l'inverno non andrà sprecato.

Protezione dell'ambiente

Il motivo per cui una stufa a legna è così efficiente nel riscaldamento è il modo in cui produce il calore. Il fuoco brucia dall'alto verso il basso, a differenza del calore irradiato o convettivo che riscalda in modo uniforme tutto ciò che lo circonda. Infatti, l'irraggiamento e la convezione sono entrambe forme di trasferimento del calore non direzionali. Ciò significa che non hanno una direzione di flusso preferita. Un tubo per stufa è progettato per garantire che il calore della stufa a legna vada dove si desidera di più, ovvero direttamente verso l'alto e attraverso la canna fumaria, contribuendo a mantenere l'ambiente pulito in due modi:

Inviando le emissioni nocive, come l'anidride carbonica, nello spazio piuttosto che nell'aria che respiriamo.

Impedendo al calore di riscaldare la casa di uscire nell'ambiente.

Il funzionamento di una stufa a legna consiste nel riscaldare l'aria all'interno del focolare, che sale per passare sopra il combustibile in assenza di fiamme, catturando l'ossigeno durante la risalita attraverso fori nel pavimento o nelle pareti chiamati "lavaggio dell'aria". L'aria riscaldata sale ed esce attraverso una canna fumaria nella parte superiore della stufa, dove si mescola con l'aria esterna più fredda prima di essere aspirata dal camino.

Suggerimenti per la sicurezza

  • Assicuratevi di avere un rilevatore di monossido di carbonio. Un rilevatore di monossido di carbonio è un importante strumento di sicurezza per chiunque utilizzi quotidianamente la stufa o il caminetto! La sicurezza di tutti i membri della famiglia deve essere la priorità quando si tratta di qualsiasi tipo di apparecchio di riscaldamento!
  • Mantenete la stanza ben ventilata, soprattutto se state accendendo un nuovo fuoco.
  • Procuratevi la legna e il legname giusti per la stufa o il caminetto! Acquistate tronchi stagionati ed essiccati da un fornitore di fiducia per evitare qualsiasi tipo di situazione pericolosa che può verificarsi quando si bruciano tronchi non stagionati che tendono a sputare di più, aumentando la possibilità di incendiare qualcosa nella stanza.
  • Tenete bambini e animali domestici fuori dalla stanza. Quando si utilizza una stufa a legna o un caminetto, è bene che tutti i membri della famiglia siano consapevoli che si stanno bruciando dei ceppi! In questo modo si evita che si verifichino incidenti se qualcuno si avvicina troppo alla fonte di calore. Lo stesso vale per i bambini piccoli o gli animali che potrebbero far cadere candele o fiammiferi.
  • Tenete la stanza libera da oggetti o materiali infiammabili, come mobili e tappeti! È inoltre buona norma tenere lontano dalla zona della stufa/camino tutti gli oggetti che potrebbero prendere fuoco. Se qualcosa prende fuoco, può causare danni sia all'oggetto che prende fuoco sia all'apparecchio stesso e potenzialmente incendiare la casa se non viene gestito in modo rapido e corretto!
  • Assicuratevi di avere un estintore a portata di mano. Se qualcosa prende fuoco, è bene essere preparati con un modo semplice per spegnere le fiamme il prima possibile, prima che si propaghino troppo o diventino troppo grandi.

Domande frequenti

Come posso contribuire a distribuire il calore di una stufa a legna?

È possibile posizionare pezzi di compensato o di masonite di due pollici di spessore sotto il focolare, in modo che si espanda e si deformi meno. Se questo non è possibile, si può mettere un pannello isolante sotto le assi del pavimento solo a scopo isolante.

Come posso assicurarmi che la mia stufa a legna sia sicura?

Assicuratevi di utilizzare solo legna secca e stagionata. Non bruciate mai legname verniciato o trattato a pressione nella vostra stufa perché si tratta di materiali tossici. Prima di utilizzare qualsiasi prodotto installato nella stufa a legna, consultate anche il manuale di istruzioni del produttore per conoscere i consigli e le linee guida per la sicurezza.

Quali sono i consigli di sicurezza da seguire quando si usa una stufa a legna?

È sempre meglio utilizzare materiale non combustibile per il focolare, il contorno del caminetto e qualsiasi altra area intorno al focolare. Assicuratevi inoltre di avere un'adeguata alimentazione d'aria per ottenere una combustione completa.

Ci sono delle precauzioni da seguire quando si utilizza una stufa a legna?

Assicurarsi di avere un'adeguata ventilazione del pavimento sotto il focolare per evitare l'accumulo di gas tossici. Si raccomanda di prevedere almeno un metro quadrato di superficie aperta per ogni metro cubo di spazio interno della casa.

Quali precauzioni devo prendere per assicurarmi che la mia stufa a legna funzioni correttamente?

È consigliabile controllare la canna fumaria del camino prima di ogni utilizzo dell'apparecchio a legna. Se si notano segni di corrosione, sarebbe meglio non utilizzare il camino fino a quando non sarà stata effettuata un'ispezione professionale. Si consiglia inoltre di far ispezionare le bocchette ogni anno.

Conclusione

In conclusione, è necessario assicurarsi che il calore sia distribuito equamente in tutta la casa apportando alcune semplici modifiche. Se, dopo aver seguito questi consigli, vi sembra che il calore in alcune parti della casa sia ancora insufficiente, potrebbe essere il momento di pensare all'acquisto di una nuova stufa o di un nuovo sistema di riscaldamento. Ci auguriamo che questa guida sia stata utile e che vi piaccia la vostra nuova stufa a legna!