Stufe a legna

20 cose da considerare quando si acquista una stufa a legna

Quando abbiamo deciso di acquistare una stufa a legna, una delle prime cose da decidere era se volevamo un modello elettrico o a gas. Le stufe a legna sono molto popolari nei climi più freddi perché forniscono calore e offrono anche una fonte di riscaldamento alternativa durante le interruzioni di corrente.

Le stufe a legna sono un modo eccellente per riscaldare la casa. Sono anche un ottimo modo per godersi l'esperienza del fuoco a legna senza tutto il fumo e il disordine che ne derivano. Ma prima di acquistarne una, ci sono molte cose da considerare. Ecco un elenco di 20 considerazioni che abbiamo fatto quando abbiamo acquistato la nostra stufa:

Scegliere la posizione della stufa

  • Volevamo collocare la stufa in uno spazio aperto, vicino a una parete che non fosse condivisa con altre stanze. La posizione doveva essere abbastanza vicina da permetterci di caricare facilmente i ceppi, ma anche lontana da mobili o tappeti per non bruciare nulla!
  • Dovevamo anche considerare la posizione delle prese d'aria, che sono essenziali per il corretto tiraggio.

Che tipo di stufa state cercando?

Ci sono molti tipi diversi tra cui scegliere. La scelta può essere determinata dal budget a disposizione, dallo spazio disponibile nella stanza o anche dalla necessità di rispettare determinate norme edilizie. Alcuni esempi sono:

  • Stufe in ghisa che emanano molto calore e lo trattengono bene, ma sono pesanti e occupano più spazio di altre opzioni.
  • Bruciatori di legna in acciaio, che richiedono meno manutenzione perché non hanno bisogno di essere riforniti in continuazione, ma anche questi non sono economici!
  • Stufa a pentola – anche questa occupa un po' di spazio rispetto alle altre, ma almeno non è necessario caricarla e il combustibile durerà più a lungo.
  • Freestanding – questa stufa non richiede un camino o una canna fumaria, ma ha bisogno di un accesso a una parete esterna e di una stanza delle giuste dimensioni, oltre a richiedere una maggiore manutenzione se non è dotata di ventilatori/flussi d'aria ecc.

Dimensioni dell'area da riscaldare

Durante la ricerca delle stufe a legna, uno dei fattori più importanti è stato quello di assicurarsi che riscaldassero efficacemente la nostra area. Sapevamo di aver bisogno di una stufa per questo motivo e alla fine abbiamo deciso di optare per qualcosa di più piccolo, perché mio marito ha un ufficio in un altro edificio vicino che può utilizzare anche lui.

La stufa che abbiamo scelto era di dimensioni ridotte e poteva riscaldare fino a 400 metri quadrati. Sapevamo che sarebbe stato sufficiente per la nostra casa, ma vi consiglio di consultare il sito web del produttore o di chiedere direttamente a loro cosa potete aspettarvi dalla vostra stufa in termini di metratura.

Potenza termica della stufa

La potenza termica della stufa si misura in kW, quindi è necessario fare qualche ricerca se non si sa cosa significa. Una buona regola è che un chilowattora fornisca circa 3500 BTU per un certo periodo di tempo. Tuttavia, questo valore può variare a seconda dell'effettiva efficienza dell'apparecchio: ad esempio, molte stufe non sono molto efficienti quando si avviano o si spengono! Quindi, se la vostra stufa dichiara 30 kW, significa che vi libererete di circa un chilowattora ogni ora.

La nostra stufa ha una potenza di 11 kW, che ci permette di ottenere circa 40 ore di combustione per ogni sacco da 20 kg di pellet di legno. Possiamo consumare due sacchi in un giorno, ma il fuoco funziona solo per 12 ore, quindi tendiamo ad avere abbastanza calore immagazzinato per la maggior parte dei giorni, con un solo carico di pellet da rifornire ogni sera.

La capacità di stoccaggio o dimensione del serbatoio si riferisce alla quantità di combustibile che può essere caricata nell'apparecchio prima di doverlo riempire completamente. Questo dato varia notevolmente a seconda del tipo e delle dimensioni della stufa acquistata!

Quanto durerà la nostra stufa?

La nostra stufa dovrebbe durare circa 30 anni. È un periodo di tempo molto lungo per utilizzare un apparecchio in casa nostra!

  • Abbiamo dovuto considerare quanto durerà la nostra stufa.
  • Molte delle opzioni disponibili hanno una garanzia a vita, ma noi ne abbiamo scelta una con una garanzia di 30 anni in caso di problemi in futuro.
  • La durata di vita delle stufe varia in media da 20 a 30 anni, a seconda del luogo in cui si vive e del tipo di utilizzo che se ne fa. Se curate correttamente, la maggior parte delle stufe a legna moderne dovrebbe superare facilmente i loro proprietari!

Efficienza della stufa

L'efficienza della stufa è un fattore che abbiamo considerato quando abbiamo acquistato la nostra stufa a legna. Volevamo sapere quanto calore avrebbe emanato e se era abbastanza efficiente per noi. Esistono diversi tipi di stufe, con rendimenti specifici, che emettono quantità di calore diverse a seconda delle esigenze della casa.

Ventilazione

Abbiamo installato una canna fumaria quando abbiamo costruito la casa. Quindi, questo era coperto, ma poi volevo anche avere uno sfiato esterno in caso di emergenza e per non dare un aspetto troppo sgradevole alla nostra bella casa nuova. Se potete ottenerlo gratuitamente tramite il vostro installatore o un altro collaboratore, bene! In caso contrario, dovrete sborsare circa 300-500 euro, a seconda del tipo di impianto necessario (se non optate per uno scarico diretto).

La cosa più importante è la ventilazione… deve essere in grado di gestire il volume d'aria che viene rilasciato dalla stufa, soprattutto durante la combustione con alti livelli di calore che entrano in contatto con l'ossigeno a pressione atmosferica accelerando le reazioni chimiche in modo esponenziale. Ciò significa che tutti i materiali infiammabili che circondano la stufa devono essere resistenti alle fiamme e in grado di gestire il calore.

Il focolare

Il focolare è una parte importante della stufa. Deve essere abbastanza grande da ospitare una pentola e, idealmente, dovrebbe avere un bordo per evitare che il cibo cada sul pavimento. La nostra vecchia stufa a legna si trovava di fronte a un muro di mattoni, il che significava che potevamo costruirci sotto se necessario, ma questo non era possibile con la nuova stufa perché non ci sono muri dietro! Dovevamo assicurarci che qualsiasi modello avessimo scelto si adattasse comodamente allo spazio disponibile.

La canna fumaria

La canna fumaria è il tubo che convoglia i fumi e i gas di una stufa a legna attraverso la casa, fino al camino. Assicuratevi che sia installata correttamente per evitare problemi in futuro!

Tipo e contenuto di umidità della legna da ardere

La legna non può essere troppo umida, altrimenti non brucia correttamente. Noi optiamo sempre per una miscela di legni duri e teneri che sia più umida del 20-30% rispetto alla normale legna da ardere.

Stoccaggio della legna da ardere

Sapevamo che avremmo avuto bisogno di un posto per la legna da ardere. Avevamo già deciso dove collocarla nel nostro giardino, ma dovevamo assicurarci che, quando abbiamo esaminato le stufe, ci fosse uno spazio adeguato sotto di esse. Stavamo valutando alcuni tipi di stufe e volevamo assicurarci che tutte le dimensioni fossero adatte.

Una rastrelliera per la legna da ardere deve essere durevole e in grado di resistere alle condizioni atmosferiche, oltre a essere abbastanza robusta da non rompersi se qualcuno vi si appoggia o appoggia il proprio peso. Non c'è niente di peggio che acquistare qualcosa che si rompe dopo poco tempo! Le rastrelliere per la legna da ardere dovrebbero anche avere un qualche tipo di copertura, in modo che quando piove l'acqua rimanga fuori dal legno, prolungandone la vita.

Se utilizzate la vostra stufa in un caminetto aperto, lo stoccaggio sotto di essa può andare bene perché il calore non è così elevato, mentre potrebbe risultare più difficile con una stufa indipendente, in cui il calore è presente proprio accanto all'unità.

Alcune stufe sono dotate di un magazzino incorporato, ma potrebbe non contenere abbastanza legna da ardere o essere difficile da raggiungere quando si caricano i ceppi. Inoltre, può occupare molto spazio e a volte quello che si trova sotto non serve a nient'altro, quindi è meglio costruirselo da soli o acquistare qualcosa che si adatti al design della stufa.

Se avessimo acquistato una stufa a legna con forno, le cose sarebbero leggermente diverse, perché avremmo bisogno di ancora più spazio intorno! Molte stufe a legna sono dotate di un mobile che, oltre a circondare la stufa, la tiene al caldo, perfetto se si vuole usarla tutto l'anno. Ciò significa che avranno bisogno di più spazio sotto, ma anche accanto, per poter utilizzare anche il forno.

I portaoggetti in legno sono disponibili in diverse dimensioni e stili, a seconda di quanto si vuole spendere. Volevamo qualcosa che tenesse molto legno senza essere troppo costoso, perché sapevamo che se fossero stati economici ci sarebbero stati problemi in seguito, quando sarebbero caduti a pezzi o si sarebbero arrugginiti dopo un solo inverno di utilizzo!

Pulizia e manutenzione

  • La stufa deve essere pulita regolarmente. Questo vale soprattutto se si vive in una zona umida. Per eliminare fuliggine e creosoto, che possono causare incendi nel camino, utilizzate un detergente approvato come Bon Ami (è completamente naturale). Funziona benissimo anche sui vetri! E non dimenticatevi degli esterni: anche loro hanno bisogno di una pulizia regolare. Assicuratevi di strofinare solo quando le superfici sono abbastanza fredde da poter essere toccate senza scottarsi o danneggiarle ulteriormente.
  • Poiché i caminetti a legna non vengono utilizzati molto spesso (almeno non in estate), è possibile che si accumuli polvere all'interno anche quando all'esterno tutto sembra "a posto". In questo caso, aprite il caminetto, togliete le griglie e spazzate tutto con un pennello asciutto. In questo modo si rimuoverà la polvere che potrebbe essersi accumulata all'interno.
  • Dovete anche controllare che la canna fumaria non sia intasata, il che potrebbe portare all'avvelenamento da monossido di carbonio se non la riparate in tempo. Fortunatamente si tratta di un lavoro facile. Basta salire sul tetto con dei guanti spessi (la fuliggine potrebbe essere molto fastidiosa) e rimuovere tutto ciò che sembra bloccare il passaggio dei fumi attraverso la canna fumaria, in modo che possano fuoriuscire correttamente invece di rimanere bloccati lì ad accumularsi anno dopo anno fino a quando non vengono rilasciati tutti insieme nella stanza quando si accende qualcosa per il riscaldamento (e sì, sembra spaventoso, ma è probabile che non vi accada nulla di male). Se c'è molta fuliggine intorno al camino, potrebbe essere arrivato il momento di spazzarlo. Ma ricordate che l'unico modo per pulire la canna fumaria in modo sicuro è usare calore e sostanze chimiche (quindi non provate a pulirla con l'acqua!).
  • Prima di accendere qualcosa all'interno del caminetto, controllate che all'esterno sia tutto a posto, perché una volta appiccato il fuoco all'interno, non si potrà più tornare indietro finché tutto il combustibile non sarà consumato o non avrà smesso di bruciare! E già che ci siamo: non lasciate mai incustodita una stufa accesa, nemmeno quando si spegne la brace, perché può facilmente divampare causando danni e lesioni.

Garanzia

È importante che la garanzia che state valutando abbia un lungo periodo di copertura per eventuali difetti. È importante assicurarsi che la stufa sia coperta da un'assicurazione nel caso in cui si verifichi un guasto. La garanzia deve coprire la riparazione, la sostituzione o il rimborso del prodotto, a seconda dell'acquisto effettuato. Inoltre, alcune aziende offrono garanzie che prevedono l'assunzione dei costi di assistenza e manutenzione, il che a volte può far risparmiare denaro se l'elettrodomestico si rompe spesso durante la sua vita.

Installazione

Per prima cosa, dovevamo considerare l'installazione della nostra stufa a legna. Abbiamo fatto qualche ricerca e abbiamo scoperto che è meglio affidarsi a un installatore qualificato o a un amico che abbia esperienza nell'installazione prima di acquistare il prodotto stesso. Una nuova stufa a legna dovrebbe essere installata da un professionista esperto per garantire la vostra sicurezza e non invalidare eventuali accordi di garanzia tra voi e il produttore. Il costo dell'incarico varia a seconda del luogo in cui si vive, ma ci si aspetta circa 700-1400 euro.

Design

Tutti abbiamo gusti diversi, quindi non posso dire che un design sia migliore di un altro. Ciò che è importante per me non sarà sempre ciò che conta di più per voi, ma penso che la prima cosa che salterà all'occhio di tutti quando si guarda online sono i prezzi delle stufe a legna al giorno d'oggi! Sembra che ne spuntino di nuove ogni giorno e ci siamo chiesti fino a che punto potessimo estendere il nostro budget…

Aree controllate dal fumo

Avere un'area controllata dai fumi è uno dei fattori più importanti quando si tratta di acquistare una stufa a legna. Il motivo è che alcune stufe emettono più fumo di altre ed è necessario assicurarsi che i vicini non si lamentino di eventuali problemi dopo l'installazione, oltre ad assicurarsi di rispettare la legislazione sui luoghi in cui possono essere installate. Se nella vostra casa ci sono alcune zone o stanze che non possono accettare i fumi di un fuoco aperto, vi consigliamo di non acquistare una stufa a legna a meno che non sappiate al 100% che funzionerà in quelle stanze particolari.

Costo della stufa

  • Avevamo un budget, ma non volevamo spendere più del necessario. Abbiamo trovato alcune stufe che rientravano nella nostra fascia di prezzo e che sembravano adatte all'installazione in casa.
  • Le stufe sono disponibili in diverse dimensioni, da quelle piccole con spazio per un solo ceppo fino ai modelli più grandi che possono contenere più ceppi contemporaneamente. Se vivete da soli o da sole, potrebbe essere meglio acquistare una stufa più piccola, mentre se siete in due o tre probabilmente è meglio un modello più grande, perché significa meno tempo per occuparsi del fuoco ogni giorno. Un modello che contiene quattro grandi ceppi può sembrare un'ottima idea senza considerare quanto spazio occupa all'interno della vostra casa!

Regolamenti dell'Agenzia per la protezione dell'ambiente

L'EPA ha stabilito norme severe sul tipo di stufa a legna che si può installare. Non vuole che vengano rilasciate sostanze chimiche nocive in casa e per questo fornisce un elenco di dispositivi accettabili all'interno delle sue linee guida. Questi rientrano in genere in tre categorie principali: stufe certificate, apparecchi esenti e apparecchi non elencati. Le stufe certificate soddisfano tutti gli standard di emissione dell'EPA, mentre gli apparecchi esenti sono quelli prodotti prima del gennaio 1994, quando l'EPA ha emanato l'attuale standard di qualità dell'aria per i caminetti residenziali e le stufe non certificate (non elencate). Naturalmente, se l'apparecchio è più vecchio, non c'è modo di certificare che soddisfi questi requisiti, ma consigliamo comunque di farlo ispezionare da un esperto prima dell'installazione.

Consigli di sicurezza per le stufe a legna

Una stufa a legna è un ottimo modo per riscaldare la casa e risparmiare sui costi energetici. Ci sono alcuni consigli di sicurezza da tenere in considerazione quando si utilizza questo tipo di forno:

  • Assicuratevi che l'area intorno alla stufa sia libera da oggetti infiammabili come tende, mobili o carte. Se possibile, posizionatela in un'alcova lontano da oggetti infiammabili come librerie o scatole di cartone. È anche possibile installare pannelli ignifughi che aiutino a contenere le fiamme se qualcosa dovesse prendere fuoco vicino alla stufa. Spesso sono dotati di sportelli che impediscono all'ossigeno di uscire, ma permettono al fumo di risalire verso il condotto del camino per una corretta ventilazione e per l'elaborazione tramite correnti di convezione naturali.
  • Tenete tutto ciò che è infiammabile ad almeno un metro di distanza dai lati, dalla parte anteriore e posteriore della stufa. La temperatura intorno alla stufa a legna può raggiungere i 2.000 gradi Fahrenheit, quindi è meglio che non ci siano oggetti infiammabili troppo vicini.
  • Non lasciate mai un fuoco incustodito o andate a dormire con il fuoco ancora acceso. Anche le braci calde che non producono più fiamme potrebbero riaccendersi se l'ossigeno dovesse entrare in qualche modo, il che produrrebbe di nuovo una fiamma libera su qualsiasi combustibile vicino in pochi secondi dopo averlo lasciato solo. Assicuratevi che l'area sia libera prima di uscire da una stanza per entrare in un'altra in cui è installato il vostro forno, perché gli incendi si propagano molto rapidamente!
  • Tenete a portata di mano un estintore portatile nel caso in cui si verifichi un imprevisto, come lo scoppio di un incendio o la caduta di un tizzone sul tappeto. Assicuratevi però di leggere tutte le indicazioni e di seguirle attentamente prima di usarlo.
  • Non usate liquidi infiammabili come la benzina o il cherosene per accendere la stufa a legna, perché possono prendere fuoco anche da piccole scintille che spesso volano quando si accendono fuochi con questi tipi di acceleranti. Non volete correre questo rischio!

Domande frequenti

Quali sono le dimensioni della stufa?

Tutte le nostre stufe hanno dimensioni diverse, ma di solito si aggirano tra i 45-50 cm di altezza e i 50-60 cm di larghezza. Molto dipende anche dallo stile che si sceglie. Se si sceglie un design più tradizionale, le dimensioni saranno maggiori rispetto a quelle di un modello più contemporaneo o moderno. Dovete assicurarvi che le dimensioni siano adatte al luogo in cui lo collocherete, sia dal punto di vista estetico che pratico!

Quanto costa la legna da ardere?

Il prezzo varia a seconda del luogo di acquisto, della dimensione di ogni sacco, ecc. Tuttavia, abbiamo trovato alcuni posti in zona che avevano buoni prezzi, quindi non abbiamo dovuto spendere troppo per comprare la legna quando vivevamo.

Quanto costa il funzionamento?

È difficile rispondere a questa domanda con assoluta precisione, ma in generale si ritiene che una stufa utilizzi in un giorno tanta legna quanta ne servirebbe per un paio d'ore di riscaldamento centralizzato, quindi se la vostra casa è ben isolata non avrete troppi problemi a stare al caldo!

Conclusione

In questo articolo abbiamo delineato le 20 cose da considerare quando si acquista una stufa a legna. Ci auguriamo che questo vi aiuti a prendere una decisione consapevole al momento dell'acquisto della vostra stufa perfetta. Grazie per aver letto!